Analisi citometrica a flusso di sottopopolazioni apoptotiche con una combinazione di annessina V-FITC, ioduro di propidio e SYTO 17

  • In precedenza abbiamo caratterizzato la morte cellulare apoptotica indotta in una linea cellulare di linfoma follicolare, HF-1, dopo l’attivazione tramite il recettore delle cellule B (BCR) o il trattamento con Ca(2+) ionoforo A23187. Abbiamo analizzato la cinetica dell’apoptosi indotta da questi due trattamenti, come due modelli alternativi di apoptosi classica, mediante citometria a flusso utilizzando una nuova combinazione di coloranti citofluorometrici.
  • Le cellule sono state colorate con una combinazione di annessina V-FITC, ioduro di propidio (PI) e SYTO 17 e analizzate mediante un sistema di citometria a flusso a due laser utilizzando 488-nm di argon e 633-nm HeNe laser raffreddati ad aria.
  • In entrambi i modelli apoptotici, le prime cellule apoptotiche sono state rilevate mediante colorazione SYTO 17. L’alterazione dell’intensità della colorazione di SYTO 17 è stata seguita da un aumento dell’assorbimento di PI. Infine, le cellule apoptotiche sono state etichettate con annessina V nell’apoptosi indotta da BCR. Al contrario, durante il trattamento con Ca(2+) ionoforo A23187, le cellule sono diventate positive per l’annessina V prima che per PI.
  • Il nuovo colorante citofluorimetrico, SYTO 17, discrimina le alterazioni apoptotiche prima dell’annessina V e PI. PI discrimina anche le alterazioni apoptotiche prima della perdita dell’asimmetria della membrana plasmatica da BCR ma non dall’apoptosi indotta da Ca(2+) ionoforo A23187. Infine, la combinazione di questi tre coloranti citofluorometrici consente un rilevamento efficace delle sottopopolazioni apoptotiche e l’ordinamento degli eventi apoptotici mediante citometria a flusso.

 

Rilevazione dell’apoptosi indotta da virus dell’enterite virale gosling di nuovo tipo in vitro mediante fluoresceina  annessina  V – FITC /PI doppia etichettatura.

  1. Per ottenere una migliore comprensione della patogenesi del nuovo tipo di virus dell’enterite virale gosling (NGVEV) e la relazione tra NGVEV e cellule ospiti.
  2. L’apoptosi dei fibroblasti dell’embrione di anatra (DEF) indotta da NGVEV è stata studiata mediante selezionatore cellulare attivato a fluorescenza (FACS) e microscopio a fluorescenza dopo che le cellule sono state colorate con Annexin V-FITC e ioduro di propidio (PI).
  3. Colorando le cellule con una combinazione di fluoresceina, annessina V-FITC e PI, è possibile distinguere e analizzare quantitativamente cellule non apoptotiche (Annexina V-FITC negativa/PI negativa) , cellule apoptotiche precoci (Annexina V-FITC positiva/PI negativa ), cellule tardive apoptotiche/necrotiche (Annexin V-FITC positivo/PI positivo) e cellule morte (Annexin V-FITC negativo/PI positivo) mediante citometria a flusso e microscopio a fluorescenza. La percentuale di cellule apoptotiche è aumentata con il tempo di incubazione e ha raggiunto un massimo a 120 h dopo l’infezione, mentre la percentuale di cellule non apoptotiche è diminuita.
  4. NGVEV può indurre le cellule DEF infette a subire l’apoptosi e l’apoptosi si verifica prima della necrosi.

Un metodo a base di ioduro di propidio e annessina V-FITC per rilevare l’apoptosi in una linea cellulare di cancro del polmone non a piccole cellule.

  1. La colorazione con annessina V e ioduro di propidio è ampiamente utilizzata per determinare la morte cellulare per apoptosi. In presenza di ioni Ca 2+  , l’annessina V ha una forte affinità di legame per la fosfatidilserina, un fosfolipide di membrana che durante l’apoptosi viene traslocato dal lato interno della membrana cellulare al suo lato esterno. D’altra parte, lo ioduro di propidio ha la capacità di legarsi al DNA e può entrare solo nelle cellule necrotiche o tardive apoptotiche.
  2. Questo capitolo descrive un metodo comunemente usato per il rilevamento dell’apoptosi in una linea cellulare di cancro del polmone non a piccole cellule utilizzando l’annessina V e il colorante ioduro di propidio. Descriviamo il rilevamento di diversi stadi di apoptosi nella linea cellulare di cancro del polmone A549 trattata con diidroartemisinina (DHA). Questo metodo di rilevamento dell’apoptosi può essere utilizzato per determinare l’efficacia di diversi tipi di farmaci su linee cellulari di cancro in coltura.

Monitoraggio dello scrambling dei fosfolipidi di membrana negli eritrociti umani e nelle cellule K562 con FM1-43 – un confronto con  l’annessina  V – FITC .

  • Il colorante stirilico FM1-43 diventa altamente fluorescente quando si lega alle membrane cellulari. La rottura dell’asimmetria fosfolipidica di membrana nei linfociti T stimolati con ionoforo aumenta ulteriormente questa fluorescenza [Zweifach, 2000]. In questo studio, è stata esplorata la capacità di FM1-43 di monitorare il rimescolamento dei fosfolipidi di membrana utilizzando la citometria a flusso negli eritrociti umani e nelle cellule progenitrici degli eritrociti umani K562. Per il confronto è stata utilizzata l’annessina V-FITC della sonda specifica della fosfatidilserina Ca(2+)-dipendente. I dati presentati mostrano che la perdita di asimmetria fosfolipidica che potrebbe essere indotta negli eritrociti umani da elevati Ca(2+) intracellulare o da composti anfifilici intercalati membrana strutturalmente diversi aumenta la fluorescenza FM1-43 da due a cinque volte.
  • Il profilo della fluorescenza FM1-43 per vari trattamenti assomiglia a quello dell’esposizione alla fosfatidilserina riportata dall’annessina V-FITC. FM1-43 ha rilevato l’inizio dello scrambling in modo più efficiente rispetto all’annessina V-FITC. Il rimescolamento indotto da anfifili ha dimostrato di essere un processo indipendente da Ca(2+). Il monitoraggio dello scrambling nelle cellule K562 causate dal rilascio di Ca(2+) indotto da NEM dai depositi intracellulari e dal trattamento con Ca(2+) e ionoforo A23187 ha mostrato che l’aumento della fluorescenza FM1-43 era ben correlato al numero di annessina V- Cellule fosfatidilserina-positive rilevate da FITC. I risultati qui presentati mostrano l’utilità di FM1-43 come un marcatore Ca(2+)-indipendente di dissipazione nella distribuzione asimmetrica dei fosfolipidi di membrana indotta da vari stimoli in cellule sia nucleate che non nucleate.

Studio fluorometrico dell’asimmetria fosfolipidica della membrana della testa dello sperma di coniglio durante la capacitazione e la reazione acrosomiale utilizzando  l’Annessina –  FITC .

  1. Questo studio è stato condotto per valutare la traslocazione della fosfatidilserina nella membrana plasmatica della testa del gradiente di Percoll purificato dallo sperma dell’epididimo cauda del coniglio durante la capacitazione e la reazione acrosomiale (AR) utilizzando l’Annessina-V. Lo ioduro di propidio è stato utilizzato come controllo per respingere le cellule morte o morenti.
  2. La presenza e la distribuzione dei siti di legame dell’annessina-V sono state analizzate mediante fluorocitometria a flusso e microscopia confocale. Dopo 6 h di incubazione dello sperma nel mezzo di capacitazione, il numero di cellule colorate positivamente con l’annessina-V ha mostrato un piccolo ma significativo incremento.
  3. I siti di legame dell’annessina-V prodotti durante la capacitazione sono stati trovati principalmente nella regione post-acrosomale della membrana plasmatica della testa dello sperma.
  4. Dopo l’induzione di AR con progesterone, la localizzazione della fosfatidilserina è stata modificata e i siti di legame dell’Annessina-V sono stati trovati quasi solo nella regione acrosomiale, ma con un numero maggiore di siti di legame nell’area equatoriale. Al contrario, dopo l’induzione di AR con A23187, la traslocazione della fosfatidilserina, sebbene predominante sulla regione acrosomiale, è stata osservata anche nella regione post-acrosomale.
  5. La destabilizzazione della membrana plasmatica durante la capacitazione e l’AR possono essere importanti per la fusione spermatozoo-ovocita.

Analisi confocale dell’esternalizzazione della fosfatidilserina con l’uso dell’annessina V biotinilata  rivelata  con  streptavidina – FITC , -europio, -ficoeritrina o -Texas Red in cellule apoptotiche trattate con ossisterolo.

  • Per analizzare l’esternalizzazione della fosfatidilserina tramite l’annessina V su cellule apoptotiche mediante microscopia confocale a scansione laser e analisi fattoriale di sequenze di immagini biomediche (FAMIS).
  • Streptavidina-fluoresceina isotiocianato (FITC), -europio (Eu), -ficoeritrina (PE) e -Texas Red (TR) sono stati scelti per rivelare il legame dell’annessina V biotinilata su cellule leucemiche umane U937 apoptotiche e cellule endoteliali umane ECV-304 indotte in trattamento con 7-chetocolesterolo o 7 beta-idrossicolesterolo. L’eccitazione di ciascun fluorocromo è stata ottenuta mediante la selezione di linee specifiche (351 + 364 nm, 488 nm) del laser ad argon di un microscopio confocale. Sono state eseguite serie temporali e spettrali per caratterizzare ciascun fluorocromo. FAMIS è stato applicato a queste serie per stimare le immagini corrispondenti alle macchie.
  • Ciascun fluorocromo è stato chiaramente distinto e le immagini hanno mostrato la localizzazione della fosfatidilserina, che è stata migliorata dall’analisi dell’immagine.

Annexin V Apoptosis Detection Kit (FITC)

abx290002-100test Abbexa 100 test 537 EUR

Annexin V Apoptosis Detection Kit (FITC)

abx290014-200test Abbexa 200 test 481 EUR

Annexin V-FITC Apoptosis Kit Plus

K2057-100 ApexBio 100 assays 516 EUR

Annexin V-FITC Apoptosis Kit Plus

K2057-25 ApexBio 25 assays 251 EUR

Annexin V-FITC Apoptosis Kit Plus

K2057-400 ApexBio 400 assays 1059 EUR

Annexin V-FITC Apoptosis Kit Plus

K201-100 Biovision 501 EUR

Annexin V-FITC Apoptosis Kit Plus

K201-25 Biovision 240 EUR

Annexin V-FITC Apoptosis Kit Plus

K201-400 Biovision 947 EUR

Annexin V Apoptosis Detection Kit (FITC)

55R-1265 Fitzgerald 25 assays 277 EUR

Annexin V, Recombinant

20014 AAT Bioquest 100 ug 219 EUR

Annexin V, Recombinant

20015 AAT Bioquest 1 mg 702 EUR

Annexin V PE

EXB0027 ExBio 100 tests 204 EUR

Annexin V APC

EXB0028 ExBio 100 tests 204 EUR

Annexin V, CF770

29046 Biotium 25ug 342 EUR

Annexin V, CF790

29047 Biotium 25ug 366 EUR

Annexin V siRNA

20-abx907673 Abbexa
  • 551.00 EUR
  • 732.00 EUR
  • 15 nmol
  • 30 nmol

Annexin V siRNA

20-abx907674 Abbexa
  • 551.00 EUR
  • 732.00 EUR
  • 15 nmol
  • 30 nmol

Annexin V siRNA

20-abx900343 Abbexa
  • 551.00 EUR
  • 732.00 EUR
  • 15 nmol
  • 30 nmol

Annexin V (PE)

abx090613-100tests Abbexa 100 tests 537 EUR

Annexin V (APC)

abx090615-100tests Abbexa 100 tests 599 EUR

Annexin V Antibody

49376-100ul SAB 100ul 333 EUR

Annexin V Antibody

49376-50ul SAB 50ul 239 EUR

Annexin V antibody

PAab09988 Lifescience Market 100 ug 386 EUR

anti-Annexin V

YF-PA10225 Abfrontier 50 ug 363 EUR

anti-Annexin V

YF-PA10226 Abfrontier 100 ul 403 EUR

anti-Annexin V

YF-PA10227 Abfrontier 100 ug 403 EUR

Annexin V Antibody

3357-100 Biovision 387 EUR

Annexin V Antibody

3357-30T Biovision 146 EUR

anti-Annexin V

YF-PA23217 Abfrontier 50 ul 334 EUR

Annexin V antibody

20R-1522 Fitzgerald 100 ug 651 EUR

Annexin V antibody

10R-7939 Fitzgerald 100 ug 430 EUR

Annexin V antibody

70R-11770 Fitzgerald 100 ug 527 EUR

Annexin V antibody

70R-13691 Fitzgerald 100 ug 322 EUR

Annexin V (FITC) / PI Apoptosis Detection Kit

abx090601-100tests Abbexa 100 tests 460 EUR

Annexin V / PI Apoptosis Detection Kit (FITC)

abx290007-100test Abbexa 100 test 453 EUR

Annexin V / 7ADD Apoptosis Detection Kit (FITC)

abx290008-100test Abbexa 100 test 453 EUR

Aposcreen Annexin V Apoptosis Kit : FITC (OKSB00007)

OKSB00007 Aviva Systems Biology 100 Tests 513 EUR

Annexin V Apoptosis Detection Kit : FITC (OKTA00003)

OKTA00003 Aviva Systems Biology KIT 317 EUR

Annexin V-FITC/PI Apoptosis Detection Kit

A211-01 Vazyme 50 rxn 216 EUR

Annexin V-FITC/PI Apoptosis Detection Kit

A211-02 Vazyme 100 rxn 295 EUR

Annexin V Apoptosis Detection Kit Plus (FITC)

55R-1302 Fitzgerald 25 assays 296 EUR

Annexin V, sulforhodamine 101 conjugate (Texas-Red Annexin V)

29002 Biotium 0.5ML 277 EUR

Annexin V (FITC) / 7-AAD Apoptosis Detection Kit

abx090603-100tests Abbexa 100 tests 495 EUR

Annexin V-FITC / PI Cell Apoptosis Detection Kit

20-abx098246 Abbexa
  • 244.00 EUR
  • 314.00 EUR
  • 25 rxns
  • 50 rxns

Annexin V-Cy5 conjugate

20066 AAT Bioquest 100 Tests 219 EUR

Annexin V-Cy7 conjugate

20068 AAT Bioquest 100 Tests 219 EUR

Annexin V, AF350 conjugate

20090 AAT Bioquest 100 tests 219 EUR

Annexin V, AF488 conjugate

20092 AAT Bioquest 100 tests 219 EUR

Annexin V, AF594 conjugate

20096 AAT Bioquest 100 tests 219 EUR

Recombinant Annexin V (ANXA5)

4-RPA259Hu02 Cloud-Clone
  • 476.32 EUR
  • 230.00 EUR
  • 1511.20 EUR
  • 570.40 EUR
  • 1040.80 EUR
  • 382.00 EUR
  • 3628.00 EUR
  • 100 ug
  • 10ug
  • 1 mg
  • 200 ug
  • 500 ug
  • 50ug
  • 5 mg

Active Annexin V (ANXA5)

4-APA259Ra01 Cloud-Clone
  • 619.68 EUR
  • 269.00 EUR
  • 2048.80 EUR
  • 749.60 EUR
  • 1399.20 EUR
  • 478.00 EUR
  • 4972.00 EUR
  • 100 ug
  • 10ug
  • 1 mg
  • 200 ug
  • 500 ug
  • 50ug
  • 5 mg

Annexin V Dyomics 647

EXB0023 ExBio 100 tests 222 EUR

Annexin V Polyclonal Antibody

27222-100ul SAB 100ul 252 EUR

Annexin V Polyclonal Antibody

27222-50ul SAB 50ul 187 EUR

Annexin V (ANXA5) Antibody

20-abx121016 Abbexa
  • 300.00 EUR
  • 439.00 EUR
  • 189.00 EUR
  • 100 ul
  • 200 ul
  • 30 ul

Annexin V (ANXA5) Antibody

20-abx109257 Abbexa
  • 411.00 EUR
  • 1845.00 EUR
  • 599.00 EUR
  • 182.00 EUR
  • 300.00 EUR
  • 100 ug
  • 1 mg
  • 200 ug
  • 20 ug
  • 50 ug

Annexin V (ANXA5) Antibody

20-abx109540 Abbexa
  • 411.00 EUR
  • 1845.00 EUR
  • 599.00 EUR
  • 182.00 EUR
  • 300.00 EUR
  • 100 ug
  • 1 mg
  • 200 ug
  • 20 ug
  • 50 ug

Annexin V (ANXA5) Antibody

20-abx110998 Abbexa
  • 732.00 EUR
  • 398.00 EUR
  • 150 ul
  • 50 ul

Annexin V, CF647 conjugate

29003 Biotium 0.5ML 307 EUR

Annexin V, CF555 conjugate

29004 Biotium 0.5ML 307 EUR

Annexin V, CF488A conjugate

29005 Biotium 0.5ML 307 EUR

Annexin V, CF750 conjugate

29006 Biotium 25ug 342 EUR

Annexin V, CF680 conjugate

29007 Biotium 25ug 342 EUR

Annexin V, CF633 conjugate

29008 Biotium 0.5ML 307 EUR

Annexin V, CF405M conjugate

29009 Biotium 0.5ML 307 EUR

Annexin V, CF568 conjugate

29010 Biotium 0.5ML 307 EUR

Annexin V, CF594 conjugate

29011 Biotium 0.5ML 307 EUR

Annexin V, CF350 conjugate

29012 Biotium 0.5mL 307 EUR

Annexin V, Biotin conjugate

29013 Biotium 0.5mL 307 EUR

Annexin V, CF640R conjugate

29014 Biotium 0.5mL 307 EUR

Annexin V, CF660R conjugate

29069 Biotium 0.5mL 311 EUR

Annexin V, CF680R conjugate

29070 Biotium 25ug 344 EUR

Annexin V, CF800 conjugate

29078 Biotium 25ug 367 EUR

Annexin V, CF700 conjugate

29082 Biotium 25ug 357 EUR

Annexin V, CF450 conjugate

29083 Biotium 0.5mL 303 EUR

Annexin V (ANXA5) Antibody

20-abx001443 Abbexa
  • 411.00 EUR
  • 592.00 EUR
  • 182.00 EUR
  • 314.00 EUR
  • 100 ul
  • 200 ul
  • 20 ul
  • 50 ul

Annexin V Binding Buffer

abx090621-100tests Abbexa 100 tests 286 EUR

Annexin V (ANXA5) Antibody

abx038319-100ug Abbexa 100 ug 391 EUR

Annexin V (ANXA5) Antibody

abx037408-100ug Abbexa 100 ug 391 EUR

Annexin V (ANXA5) Antibody

abx032878-400ul Abbexa 400 ul 523 EUR

Annexin V (ANXA5) Antibody

abx032878-80l Abbexa 80 µl 286 EUR

Annexin V (ANXA5) Antibody

abx032879-400ul Abbexa 400 ul 523 EUR

Annexin V (ANXA5) Antibody

abx032879-80l Abbexa 80 µl 286 EUR

Annexin V (ANXA5) Antibody

abx412125-01mg Abbexa 0.1 mg 899 EUR

Annexin V (ANXA5) Antibody

abx414511-01mg Abbexa 0.1 mg 439 EUR

Annexin V Blocking Peptide

20-abx161016 Abbexa
  • 272.00 EUR
  • 411.00 EUR
  • 1 mg
  • 5 mg

Annexin V (ANXA5) Antibody

abx230436-100ug Abbexa 100 ug 481 EUR

Annexin V (ANXA5) Antibody

abx230437-100ug Abbexa 100 ug 481 EUR

 

Sulle cellule apoptotiche è possibile analizzare le differenze nella migliore visualizzazione della fosfatidilserina in serie elaborate da FAMIS con l’uso dell’annessina V biotinilata rivelata con streptavidina-FITC, -Eu, -PE o -TR

OMICRON SARS-COV-2 VARIANT SPIKE PROTEIN MOSTRA UN AUMENTO DELL’ATTEGGIAMENTO AL RECETTORE UMANO ACE2: ANALISI IN SILICO

  1. L’emergere di varianti SARS-CoV-2, insieme a cambiamenti che possono essere associati a una maggiore patogenicità virale, hanno suscitato l’interesse della comunità scientifica e medica. In questo studio, abbiamo valutato i cambiamenti che si sono verificati nel picco virale della variante Omicron SARS-CoV-2 e se questi cambiamenti modulano le interazioni con il recettore dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE2) dell’ospite. Le mutazioni relative alla variante Omicron sono state recuperate dai  database GISAID e covariants.org ed è stato costruito un modello strutturale utilizzando il server SWISS-Model.
  2. L’interazione tra la punta e l’ACE2 umano è stata valutata utilizzando due diversi programmi di aggancio, Zdock e Haddock. Abbiamo scoperto che l’energia libera del legame era inferiore per la variante Omicron rispetto al picco WT. Inoltre, la proteina spike di Omicron ha mostrato un numero maggiore di interazioni elettrostatiche con ACE2 rispetto ai picchi WT, in particolare le interazioni relative ai residui carichi. Questo studio contribuisce a una migliore comprensione dei cambiamenti nell’interazione tra la colonna vertebrale di Omicron e il recettore ACE2 dell’ospite umano.

ENOXAPARINA E PENTOSANO POLIDRATO SI LEGGONO ALLA   SARS     COV-2 ECCELLENTE PROTEINA E   RECETTORE UMANO   ACE2, INIBIZIONE DELL’INFEZIONE VERO CELLULARE

Come con molti altri agenti patogeni, l’infezione delle cellule SARS-CoV-2 dipende fortemente dall’interazione della proteina Spike sulla superficie virale con i glicosaminoglicani delle cellule bersaglio. È stato precedentemente dimostrato che la glicoproteina della punta SARS-CoV-2 interagisce con l’eparan solfato e l’eparina esposti alla superficie cellulare in vitro. Con l’obiettivo di utilizzare l’enoxaparina come trattamento per i pazienti COVID-19 e come profilassi per prevenire la trasmissione virale interpersonale, abbiamo studiato il legame del GAG alla proteina Spike a lunghezza intera e al suo dominio di legame del recettore (RBD) in soluzione dal isoterma di titolazione della fluorescenza.
  • Abbiamo scoperto che l’enoxaparina si legava a entrambe le varianti proteiche con affinità simile rispetto al ligando GAG naturale eparan solfato (con valori di Kd compresi tra 600-680 nM).
  • Utilizzando frammenti di enoxaparina di una certa dimensione, abbiamo trovato il legame ottimale  dp6 o dp8 per la proteina Spike a lunghezza intera, mentre l’RBD non ha mostrato una  catena di affinità dipendente dalla lunghezza significativa per gli oligosaccaridi dell’eparina.
  • È stato scoperto che il recettore solubile ACE2 interagisce con GAG non frazionati nell’intervallo µM Kd basso, ma con eparine di una certa dimensione con valori Kd chiaramente inferiori a µM. È interessante notare che l’analogo strutturale  dell’eparina, il pentosano polisolfato (PPS),  ha mostrato un’elevata affinità di legame con entrambe le varianti di Spike e con il recettore ACE2.
  • Negli esperimenti con l’infezione virale, sia l’enoxaparina che la PPS hanno mostrato una forte inibizione dell’infezione nell’intervallo di concentrazione di 50-500 µg / ml. È stato riscontrato che entrambi i composti mantengono i loro effetti inibitori a 500 µg / ml nell’espettorato umano naturale, simile a una biomatrice.
  • I nostri dati suggeriscono un trattamento topico precoce dell’infezione da SARS-CoV-2 con enoxaparina per via inalatoria; alcuni studi clinici in questa direzione sono già in corso e suggeriscono inoltre l’inattivazione virale profilattica orale o nasale da parte di enoxaparina o PPS per prevenire la trasmissione virale interpersonale.

Un anticorpo umano rivela un sito conservato sulle proteine ​​spike del beta-coronavirus e conferisce protezione contro l’infezione da SARS-CoV-2.

  • Gli anticorpi neutralizzanti ad ampio spettro (bnAbs) contro il Coronavirus (CoV) sono preziosi di per sé come reagenti profilattici e terapeutici per il trattamento di vari CoV e, soprattutto, come modelli per la progettazione razionale del vaccino CoV. Abbiamo recentemente segnalato bnAb, CC40.8, da una malattia post-coronavirus di un donatore del 2019 (COVID-19) che mostra un’ampia reattività con il beta-coronavirus umano (β-CoV). Qui abbiamo mostrato che CC40.8 prende di mira la regione conservata dell’elica genitore S2 del macchinario di fusione della colonna vertebrale del coronavirus.
  • Abbiamo determinato la struttura cristallina di Fab CC40.8 con il peptide genitore SARS-CoV-2 S2 con una risoluzione di 1,6 Å e abbiamo scoperto che il peptide assumeva una struttura prevalentemente elicoidale. I residui conservati in β-CoV hanno interagito con l’anticorpo CC40.8, fornendo così  la base molecolare per la sua ampia reattività. CC40.8 è stato protettivo in vivo contro una sfida SARS-CoV-2 in due modelli animali.
  • In entrambi i modelli, gli animali trattati con CC40.8 hanno mostrato una minore perdita di peso e una ridotta carica virale nei polmoni rispetto ai controlli. Inoltre, abbiamo notato che i bnAb simili a CC40.8 sono relativamente rari nelle infezioni umane da COVID-19 e quindi possono richiedere strategie di progettazione del vaccino razionali e basate sulla struttura per indurli. Nel complesso, il nostro studio descrive un obiettivo sulle proteine ​​spike β-CoV per gli anticorpi protettivi che possono facilitare lo sviluppo di vaccini pan-β-CoV.

Le mutazioni nel dominio di legame del recettore della   proteina  spike umana  SARS CoV-2 ne    aumentano l’affinità per il legame del     recettore ACE-2 umano

  1. L’infezione da virus della sindrome respiratoria acuta-2 (SARS CoV-2) ha causato l’attuale pandemia globale. Il legame del dominio di legame del recettore della proteina spinosa SARS CoV-2 (RBD) al recettore-2 dell’enzima di conversione dell’angiotensina umana (ACE-2) provoca l’infezione dell’ospite. La proteina spike ha subito diverse mutazioni rispetto al ceppo iniziale isolato a dicembre 2019 da Wuhan, in Cina. Molti di questi ceppi mutanti sono stati segnalati come  varianti di interesse e come varianti monitorate. Alcuni di questi mutanti sono noti per essere responsabili della maggiore trasportabilità del virus.
  2. Il motivo dell’aumento della capacità di trasmissione causata dalle mutazioni puntiformi può essere compreso esaminando le implicazioni strutturali e le interazioni intermolecolari nel legame della proteina della punta virale RBD e dell’ACE-2 umano. Qui usiamo la struttura cristallina RBD nel complesso con ACE-2 disponibile nel pubblico dominio e analizziamo 250 ns simulazioni di dinamica molecolare (MD) wild-type e mutante; K417N, K417T, N440K, N501Y, L452R, T478K, E484K e S494P. Sono state caratterizzate le interazioni ioniche, idrofobiche e di legame idrogeno, la flessibilità dei residui di amminoacidi, le energie di legame e i cambiamenti strutturali. Le simulazioni MD forniscono indizi sui meccanismi molecolari del legame del recettore ACE-2 nei complessi wild-type e mutanti. Le proteine ​​​​spike RBD mutanti erano associate a una maggiore affinità di legame per il recettore ACE-2.

Analisi in silico   del potenziale comparativo degli     anticorpi monoclonali   umani terapeutici contro le varianti SARS-CoV-2 di nuova concezione contenenti una proteina  spike mutante

  • Dall’inizio della pandemia, SARS-CoV-2 ha già infettato più di 250 milioni di persone in tutto il mondo, con oltre cinque milioni di morti ed enormi perdite socio-economiche. Oltre ai corticosteroidi e ai farmaci antivirali come il remdesivir, nel trattamento dei pazienti COVID-19 sono state studiate varie immunoterapie, compresi gli anticorpi monoclonali (mAb) contro la proteina SARS-CoV-2 S. Questi mAb sono stati inizialmente sviluppati contro SARS-CoV-2 di tipo selvaggio; tuttavia, l’emergere di varianti delle forme SARS-CoV-2 con mutazioni nella proteina spike in diversi paesi, inclusa l’India, ha sollevato seri interrogativi sull’uso potenziale di questi  mAb contro le varianti SARS-CoV-2. In questo studio, utilizzando un  approccio in silico   , abbiamo esaminato la capacità di legame di otto mAb contro diversi SARS-CoV-2varianti delle linee Alpha (B.1.1.7) e Delta (B.1.617.2).
  • La struttura della regione Fab di ciascun mAb è stata progettata   in silico   e sottoposta ad aggancio molecolare contro ciascuna proteina mutante. Gli mAb sono stati sottoposti a due livelli di selezione in base alla loro energia di legame, stabilità e flessibilità conformazionale. I nostri dati mostrano che tixagewimab, regdanvimab e cilgawimab possono neutralizzare efficacemente la maggior parte  dei ceppi SARS-CoV-2 Alpha, mentre tixagewimab, bamlanivimab e sotrovimab possono formare un complesso stabile con le varianti Delta.

SARS-CoV-2 Spike Peptide

9087P ProSci 0.05 mg 196.25 EUR

SARS-CoV-2 Spike Peptide

9091P ProSci 0.05 mg 196.25 EUR

SARS-CoV-2 Spike Peptide

9095P ProSci 0.05 mg 196.25 EUR

Human CellExp™ Coronavirus Spike Protein (SARS-CoV-2; S1), Recombinant

P1524-10 Biovision 10 µg 277 EUR

Human CellExp™ Coronavirus Spike Protein (SARS-CoV-2; S2), Recombinant

P1525-10 Biovision 10 µg 277 EUR

Human CellExp™ Coronavirus Spike Protein (SARS-CoV-2; RBD), Recombinant

P1529-10 Biovision 10 µg 196 EUR

Human CellExp™ Coronavirus Spike Protein (SARS-CoV-2; RBD), Recombinant

P1529-50 Biovision 50 µg 591 EUR

SARS-CoV Spike Antibody

3219-002mg ProSci 0.02 mg 171.82 EUR

SARS-CoV Spike Antibody

3219-01mg ProSci 0.1 mg 436.42 EUR

SARS-CoV Spike Antibody

3221-002mg ProSci 0.02 mg 171.82 EUR

SARS-CoV Spike Antibody

3221-01mg ProSci 0.1 mg 436.42 EUR

SARS-CoV Spike Antibody

3223-002mg ProSci 0.02 mg 171.82 EUR

SARS-CoV Spike Antibody

3223-01mg ProSci 0.1 mg 436.42 EUR

SARS-CoV Spike Antibody

3225-002mg ProSci 0.02 mg 171.82 EUR

SARS-CoV Spike Antibody

3225-01mg ProSci 0.1 mg 436.42 EUR

SARS-CoV spike protein Antibody

abx023139-100ug Abbexa 100 ug 857 EUR

SARS-CoV spike protein Antibody

abx023143-100ug Abbexa 100 ug 857 EUR

SARS-CoV-2 Spike S2 Peptide

9119P ProSci 0.05 mg 196.25 EUR

SARS-CoV-2 Spike S2 Peptide

9123P ProSci 0.05 mg 196.25 EUR

Human CellExp™ SARS-CoV-2 Spike Protein (S1; His-tag), Recombinant

P1532-10 Biovision 10 µg 156 EUR

Human CellExp™ SARS-CoV-2 Spike Protein (S1; His-tag), Recombinant

P1532-50 Biovision 50 µg 551 EUR

Human CellExp™ SARS-CoV-2 Spike Protein (RBD 310-568), Recombinant

P1543-10 Biovision 10 µg 156 EUR

Human CellExp™ SARS-CoV-2 Spike Protein (RBD 310-568), Recombinant

P1543-50 Biovision 50 µg 480 EUR

Human CellExp™ SARS-CoV-2 Spike Protein (RBD; 331-524), Recombinant

P1544-10 Biovision 10 µg 156 EUR

Human CellExp™ SARS-CoV-2 Spike Protein (RBD; 331-524), Recombinant

P1544-50 Biovision 50 µg 480 EUR

Sars-Cov, Spike (Middle) Recom Protein

abx060656-1mg Abbexa 1 mg 1692 EUR

Anti-SARS-CoV-2 Spike S1 Antibody

A3000-50 Biovision 50 µg 419 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike Antibody

3525-002mg ProSci 0.02 mg 171.82 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike Antibody

3525-01mg ProSci 0.1 mg 436.42 EUR

Recombinant Coronavirus Spike Protein (SARS-CoV-2; ECD)

P1533-10 Biovision 10 µg 196 EUR

Recombinant Coronavirus Spike Protein (SARS-CoV-2; ECD)

P1533-50 Biovision 50 µg 591 EUR

SARS-CoV-2(COVID-19) Spike Recombinant Protein

10-411 ProSci 0.1 mg 595.25 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike Recombinant Protein

11-073 ProSci 0.1 mg 579.5 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike Recombinant Protein

20-233 ProSci 0.1 mg 605.75 EUR

Sars-Cov, Spike (N-Term) Recom Protein

abx060657-1mg Abbexa 1 mg 1873 EUR

Recombinant Coronavirus Spike Protein (SARS-CoV S2)

P1519-10 Biovision 10µg 156 EUR

Recombinant Coronavirus Spike Protein (SARS-CoV S2)

P1519-50 Biovision 50µg 551 EUR

Human CellExp™ SARS-CoV-2 Nucleoprotein, Recombinant

P1554-10 Biovision 10 µg 176 EUR

Human CellExp™ SARS-CoV-2 Nucleoprotein, Recombinant

P1554-50 Biovision 50 µg 551 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike Antibody (biotin)

3525-biotin-002mg ProSci 0.02 mg 191.42 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike Antibody (biotin)

3525-biotin-01mg ProSci 0.1 mg 495.22 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike Antibody (HRP)

3525-HRP-002mg ProSci 0.02 mg 191.42 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike Antibody (HRP)

3525-HRP-01mg ProSci 0.1 mg 495.22 EUR

SARS-CoV-2 Spike P26S Peptide (Gamma Variant)

9573P ProSci 0.05 mg 196.25 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S1 Antibody

9083-002mg ProSci 0.02 mg 191.42 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S1 Antibody

9083-01mg ProSci 0.1 mg 495.22 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike RBD Antibody

9087-002mg ProSci 0.02 mg 191.42 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike RBD Antibody

9087-01mg ProSci 0.1 mg 495.22 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike 681P Antibody

9091-002mg ProSci 0.02 mg 191.42 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike 681P Antibody

9091-01mg ProSci 0.1 mg 495.22 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S2 Antibody

9119-002mg ProSci 0.02 mg 191.42 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S2 Antibody

9119-01mg ProSci 0.1 mg 495.22 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S2 Antibody

9123-002mg ProSci 0.02 mg 191.42 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S2 Antibody

9123-01mg ProSci 0.1 mg 495.22 EUR

SARS-CoV-2 Spike P26S Antibody (Gamma Variant)

9573-002mg ProSci 0.02 mg 191.42 EUR

SARS-CoV-2 Spike P26S Antibody (Gamma Variant)

9573-01mg ProSci 0.1 mg 495.22 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike Matched Pair

MPS-0001 ProSci 1 Set 857.75 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike Matched Pair

MPS-0002 ProSci 1 Set 857.75 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike Matched Pair

MPS-0003 ProSci 1 Set 857.75 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike Matched Pair

MPS-0004 ProSci 1 Set 857.75 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike Matched Pair

MPS-0005 ProSci 1 Set 857.75 EUR

SARS-CoV-2 Spike RBD protein antibody pair 1

CSB-EAP33245 Cusabio 1 pair 750 EUR

Recombinant Coronavirus Spike Protein (SARS-CoV-2; His tag)

P1528-10 Biovision 10 µg 196 EUR

Recombinant Coronavirus Spike Protein (SARS-CoV-2; His tag)

P1528-50 Biovision 50 µg 591 EUR

Recombinant SARS-CoV-2 Spike Protein S1 (His-tag)

P1540-10 Biovision 10 µg 176 EUR

Recombinant SARS-CoV-2 Spike Protein S1 (His-tag)

P1540-50 Biovision 50 µg 682 EUR

Recombinant SARS-CoV-2 Spike Protein S1 (Fc tag)

P1541-10 Biovision 10 µg 176 EUR

Recombinant SARS-CoV-2 Spike Protein S1 (Fc tag)

P1541-50 Biovision 50 µg 682 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike-RBD Recombinant Protein

10-008 ProSci 0.1 mg 595.25 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike-RBD Recombinant Protein

10-015 ProSci 0.1 mg 595.25 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike RBD Recombinant Protein

10-100 ProSci 0.1 mg 542.75 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S1 Recombinant Protein

10-107 ProSci 0.1 mg 542.75 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S1 Recombinant Protein

10-109 ProSci 0.1 mg 542.75 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S1 Recombinant Protein

10-111 ProSci 0.1 mg 542.75 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike RBD Recombinant Protein

10-117 ProSci 0.1 mg 626.75 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S1 Recombinant Protein

10-118 ProSci 0.1 mg 542.75 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike RBD Recombinant Protein

10-204 ProSci 0.1 mg 542.75 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike RBD Recombinant Protein

10-206 ProSci 0.1 mg 542.75 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S1 Recombinant Protein

10-207 ProSci 0.1 mg 542.75 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S1 Recombinant Protein

10-209 ProSci 0.1 mg 542.75 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S1 Recombinant Protein

10-300 ProSci 0.1 mg 527 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike RBD Recombinant Protein

10-303 ProSci 0.1 mg 527 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S1 Recombinant Protein

21-805 ProSci 50 ug 390.5 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S1 Recombinant Protein

21-807 ProSci 50 ug 364.25 EUR

SARS CoV-2 full length spike protein nanodisc complex

21-817 ProSci 0.025 mg 1640 EUR

Recombinant SARS-CoV Spike protein [GST] (37 kDa)

VAng-Wyb8620-inquire Creative Biolabs inquire Ask for price

Recombinant SARS-CoV Spike protein [GST] (38 kDa)

VAng-Wyb8621-inquire Creative Biolabs inquire Ask for price

Anti-SARS-CoV-2 Spike S1 Antibody (Clone# 4C6)

A3001-50 Biovision 50 µg 419 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S1 Antibody (biotin)

9083-biotin-002mg ProSci 0.02 mg 191.42 EUR

SARS-CoV-2 (COVID-19) Spike S1 Antibody (biotin)

9083-biotin-01mg ProSci 0.1 mg 495.22 EUR
  • Sulla base di questi dati, abbiamo progettato   un anticorpo chimerico in silico  accoppiando il CDRH3 di regdanimab alla spina dorsale di sotrowimab per combattere le varianti che potrebbero potenzialmente sfuggire alla neutralizzazione mediata da mAb. La nostra scoperta suggerisce che mentre i mAbs attualmente disponibili possono essere utilizzati per trattare il COVID-19 causato dalle varianti SARS-CoV-2, ci si possono aspettare risultati migliori con gli anticorpi chimerici.

 

Sondare la nanoelettroporazione e richiudere la membrana cellulare mediante penetrazione di ioni Ca2+ e Ba2+.

  1. Il principale effetto biologico di un campo elettrico pulsato di nanosecondi (nsPEF) è la permeabilizzazione permanente della membrana cellulare, che è spesso attribuita alla formazione di pori di dimensioni nanometriche. Tali pori possono essere troppo piccoli per essere rilevati dall’assorbimento di coloranti fluorescenti. Abbiamo esaminato se gli ioni Ca  2+  , Cd  2+  , Zn  2+  e Ba  2+   potessero essere usati come marcatori di nanoporazione. L’imaging time-lapse  è stato eseguito in cellule CHO, BPAE e HEK caricate con coloranti Fluo-4,   Calbryte  o Fluo-8. Ca  2+   e Ba  2+   non hanno modificato la fluorescenza nelle cellule intatte mentre il loro ingresso dopo nsPEF ha aumentato la fluorescenza in <1 ms.
  2. La soglia per un impulso di 300 ns era 1,5-2 kV/cm, significativamente inferiore a > 7 kV/cm per la formazione di pori più grandi che consentivano al colorante YO-PRO-1, TO-PRO-3 o propidio di entrare nel interno. cellule. L’immissione di Ba  2+   ha comportato un graduale aumento delle emissioni che hanno raggiunto un livello stabile entro 2 minuti o, con un nsPEF più intenso, sono aumentate continuamente per almeno 30 minuti. L’ ingresso  di Ca 2+   potrebbe indurre il rilascio di calcio indotto dal calcio (CICR) e la successiva rimozione di Ca  2+   dal citosol, che ha influenzato significativamente l’andamento temporale, la polarizzazione, l’ampiezza e la dose-dipendenza del cambiamento della fluorescenza. Sia Ca  2+  che Ba  2+   si sono rivelati marcatori sensibili di nanoporazione, con Ba  2+  è più affidabile nel monitoraggio del danneggiamento del diaframma e della richiusura.

Valutazione dell’effetto della caliculina A sulla formazione di focolai γH2AX / 53BP1 e apoptosi nei linfociti del sangue ombelicale umano

  • L’inibitore della defosforilazione caliculin A (  cal   A) inibisce la scomparsa dei focolai di riparazione del DNA γH2AX indotti dalle radiazioni nei linfociti umani  Tuttavia, altri studi non hanno mostrato cambiamenti nella cinetica di induzione e perdita del focus γH2AX nelle cellule irradiate. Sebbene l’apoptosi possa interagire con la cinetica di formazione dei focolai, non è stata osservata nelle cellule irradiate insieme ai focolai di riparazione del DNA. Pertanto, per confermare una spiegazione plausibile per la variabilità significativa nei risultati di questi studi, abbiamo valutato l’effetto di   cal   A (1 e 10 nM) sui focolai di riparazione del DNA γH2AX / 53BP1 e sull’apoptosi dell’irradiato (1, 5, 10, e 100 cGy)  cordoni   ombelicali umani.linfociti del sangue (UCBL) mediante microscopia a fluorescenza automatizzata e colorazione con annessina V-FITC / ioduro di propidio / γH2AX, rispettivamente.
  • Non vi è stato alcun effetto di   cal   A su γH2AX e  focolai γH2AX / 53BP1 colocalizzati  indotti da basse dosi (≤10 cGy) di raggi γ. Inoltre, il trattamento con 10 nM   cal   A ha ridotto il numero di tutti i tipi di focolai di riparazione del DNA indotti dall’irradiazione di 100 cGy. 10 nM   cal   Apoptosi indotta dal trattamento dopo appena 2 ore di trattamento, indipendentemente dalla dose somministrata. L’apoptosi è stata rilevata anche nell’UCBL trattata con una   concentrazione inferiore di  kali A, 1 nM, con un’incubazione più lunga delle cellule, 20 e 44 ore. I nostri dati suggeriscono che l’apoptosi indotta   da cal A   nell’UCBL potrebbe essere la causa del fallimento del   cal E al fine di mantenere i fuochi γH2AX indotti dalle radiazioni. Tutti i marcatori molecolari DSB utilizzati in questo studio hanno risposto in modo lineare all’irradiazione a basse dosi. Pertanto, la loro combinazione può fornire un potente strumento di bioimetria per valutare la risposta alle radiazioni a basse dosi. La valutazione del  γH2AX  / 53BP1 colocalizzato ha migliorato la soglia per il rilevamento di basse dosi.

LOCALIZZAZIONE DEI TAGLIO CIRCOLARE MEDIANTE ESPERIMENTI LASER E CALCOLI AB INITIO.

  • Il meccanismo di rottura della citosina eccitata S0 → S1 (Cyt) e l’effetto della sostituzione sono stati studiati combinando la spettroscopia di raffreddamento a getto (risonanza ns ionizzazione (R2PI) e misurazioni della durata di ps) con calcoli CASPT2 // CASSCF per otto derivati. Per Cyt e cinque derivati ​​sostituiti in N1, C5 e C6, si verifica una rapida conversione interna a 250 – 1200 cm-1 al di sopra delle bande 00. La rifrazione negli spettri è correlata con le   barriere  calcolate verso il CI del “turn C5-C6 “, che determina inequivocabilmente il meccanismo di decadimento a basse energie vibrazionali dello stato S1. 
  • Le barriere aumentano con sostituenti che stabilizzano gli spostamenti di carica a C4, C5 e C6 dopo l’eccitazione (1ππ ∗). Gli spettri R2PI dei derivati ​​5,6-trimetileneCyt (TMCyt) e 1-metil-TMCyt (1M-TMCyt), decadendo lungo la coordinata N3 fuori dal piano, si estendono a +3500 e +4500 cm-1.

I NUOVI SULFONYL CHROMEN-4-ONES (CHW09) UCCIDONO PREFERIBILMENTE LE CELLULE DEL CANCRO ORALE CHE MOSTRANO APOPTOSI, STRESS OSSIDATIVO E DANNI AL DNA.

  1. Diversi cromoni funzionalizzati, componenti chiave degli eterocicli ossidati presenti in natura, hanno effetti anticancro, ma i loro composti sulfo sono raramente studiati. In questo studio, abbiamo installato un sostituente sulfonilico sulla spina dorsale cromen-4-one e sintetizzato CHW09 per valutare i suoi effetti antitumorali orali in termini di vitalità cellulare, ciclo cellulare, apoptosi, stress ossidativo e danno al DNA. In un test di vitalità cellulare, CHW09 uccide preferenzialmente due cellule tumorali orali (Ca9-22 e   CAL   27), mentre colpisce meno le cellule orali normali (HGF-1). Sebbene CHW09 non alteri significativamente la distribuzione del ciclo cellulare, CHW09 induce l’apoptosi come confermato dalla citometria a flusso per l’annessina V e dal western blotting per la polimerasi (PARP) e le caspasi 3/8/9 clivate (ADP-ribosio) .
  2. Queste espressioni di segnalazione dell’apoptosi sono parzialmente ridotte da un inibitore dell’apoptosi (Z-VAD-FMK) o da uno scavenger di radicali liberi (N-acetilcisteina). Inoltre, CHW09 induce stress ossidativo confermato dalla citometria a flusso per la generazione di specie reattive dell’ossigeno (ROS) e perossido mitocondriale (MitoSOX) e soppressione del potenziale di membrana mitocondriale (MMP). CHW09 ha anche indotto il danno al DNA come confermato dalla citometria a flusso per l’aumento del   marcatore di rottura del DNA a doppio filamento γH2AX   e del marcatore di danno ossidativo del DNA 8-oxo-2′-deossiguanosina (8-oxodG). Pertanto, il nostro CHW09 di nuova sintesi induce apoptosi, stress ossidativo e danno al DNA, che possono portare all’uccisione preferenziale delle cellule tumorali orali rispetto alle normali cellule orali.

 Valutazione del danno da raffreddamento negli spermatozoi di verro immagazzinati ipotermici mediante citometria a flusso multicolore.

  • La conservazione ipotermica dello sperma di cinghiale può consentire la conservazione dello sperma senza antibiotici, ma è limitata a causa della sensibilità al freddo dello sperma di cinghiale. I progressi in questo settore richiedono strumenti di rilevamento del freddo sensibili. Pertanto, sono stati valutati pannelli di citometria a flusso multiparametro per determinare se sono strumenti utili per identificare il danno subletale alla funzione dello sperma a livello di singola cellula, tenendo così conto dell’elevata eterogeneità intrinseca dello sperma nel campione. Il primo pannello fluorocromo consisteva in un Hoechst 33342 per identificare eventi contenenti DNA,Yo-Pro 1 per rilevare la vitalità, merocianina 540 per descrivere la fluidità della membrana e PNA-Alexa Fluor 647 per identificare l’integrità acrosomica. Il secondo pannello di fluorocromi consisteva in SiR700-DNA per identificare gli eventi del DNA, JC-1 per caratterizzare il potenziale transmembrana mitocondriale (MMP) e   Calbryte   630 per valutare i livelli di calcio intracellulare.
  • Lo sperma di cinghiale dilatato è stato conservato a 17°C (controllo) o 5°C (refrigerato). È stato dimostrato che il raffreddamento aumenta la fluidità della membrana di una popolazione di spermatozoi viventi (Yo-Pro 1 negativo) a 24 ore (p <0,05). Dopo 144  ore, la popolazione di spermatozoi vivi, acrosomicamente intatti con bassa fluidità era simile per entrambe le temperature di conservazione. Inoltre, il raffreddamento ha ridotto la popolazione spermatica principale con MMP elevato, fluorescenza media per il monomero JC-1 e calcio intracellulare basso (p <0,05). Tuttavia, dopo la capacità degli spermatozoi in vitro, questa popolazione non differiva tra le due temperature di conservazione.
  • La visualizzazione esemplare dei dati computazionali sulle mappe dei vicini stocastici a distribuzione t (t-SNE) e sui grafici radar mobili ha rivelato sottopopolazioni simili identificate dai grafici a barre cumulativi tridimensionali.

Calbryte™ 520, potassium salt

20656 AAT Bioquest 2x50 ug 219 EUR

Calbryte™ 520, potassium salt

20658 AAT Bioquest 10x50 ug 393 EUR

Cal-520®, AM

21130 AAT Bioquest 10x50 ug 219 EUR

Cal-520®, AM

21131 AAT Bioquest 1 mg 306 EUR

Metal Fluor™ Zn-520, AM

21263 AAT Bioquest 1 mg 219 EUR

Screen Quest™ Calbryte-520 Probenecid-Free and Wash-Free Calcium Assay Kit

36317 AAT Bioquest 1 Plate 219 EUR

Screen Quest™ Calbryte-520 Probenecid-Free and Wash-Free Calcium Assay Kit

36318 AAT Bioquest 10 Plates 654 EUR

Screen Quest™ Calbryte-520 Probenecid-Free and Wash-Free Calcium Assay Kit

36319 AAT Bioquest 100 Plates 4356 EUR

Calbryte™-520XL azide

20643 AAT Bioquest 1 mg 480 EUR

Calbryte™-520XL-Dextran

20648 AAT Bioquest 1 mg 306 EUR

cAMP AM

20300 AAT Bioquest 1 mg 50 EUR

NAADP-AM

20997 AAT Bioquest 2X50 ug 306 EUR

NAADP-AM

20998 AAT Bioquest 250 ug 393 EUR

NAADP-AM

21000 AAT Bioquest 1 mg 876 EUR

BCECF, AM

21202 AAT Bioquest 1 mg 176 EUR

AM 103

HY-14163 MedChemExpress 1mg 2254 EUR

AM-0902

HY-108329 MedChemExpress 100mg 1153 EUR

RT-AM

HY-108715A MedChemExpress 1mg 452 EUR

AM-4668

HY-12585 MedChemExpress 5mg 371 EUR

AM-1638

HY-13467 MedChemExpress 5mg 452 EUR

AM-2394

HY-100221 MedChemExpress 10mM/1mL 216 EUR

BAPTA-AM

HY-100545 MedChemExpress 50mg 436 EUR

AM-2099

HY-100727 MedChemExpress 10mM/1mL 361 EUR

BCECF-AM

HY-101883 MedChemExpress 1mg 316 EUR

Calcein-AM

HY-D0041 MedChemExpress 100ug 147 EUR

EGTA-AM

HY-D0973 MedChemExpress 5mg 587 EUR

SBFI-AM

GK8201-1MG Glentham Life Sciences 1 mg 628 EUR

Calcein-AM

GT0291-1MG Glentham Life Sciences 1 mg 341 EUR

AM resin

20-abx095149 Abbexa
  • 314.00 EUR
  • 592.00 EUR
  • 885.00 EUR
  • 100 g
  • 250 g
  • 500 g

AM 281

B6603-10 ApexBio 10 mg 195 EUR

AM 281

B6603-5 ApexBio 5 mg 125 EUR

AM 281

B6603-50 ApexBio 50 mg 635 EUR

AM 404

B6604-100 ApexBio 100 mg 419 EUR

AM 404

B6604-50 ApexBio 50 mg 261 EUR

BAPTA-AM

B4758-10 ApexBio 10 mg 128 EUR

BAPTA-AM

B4758-5.1 ApexBio 10 mM (in 1mL DMSO) 142 EUR

BAPTA-AM

B4758-50 ApexBio 50 mg 325 EUR

BCECF-AM

B5370-1 ApexBio 1 mg 160 EUR

BCECF-AM

B5370-25 ApexBio 25 mg 2111 EUR

BCECF-AM

B5370-5 ApexBio 5 mg 545 EUR

AM 114

A8163-10 ApexBio 10 mg 119 EUR

AM 114

A8163-25 ApexBio 25 mg 189 EUR

AM 114

A8163-5.1 ApexBio 10 mM (in 1mL DMSO) 108 EUR

AM 114

A8163-50 ApexBio 50 mg 282 EUR

AM 114

A8163-S ApexBio Evaluation Sample 81 EUR

AM 1172

B7392-10 ApexBio 10 mg 235 EUR

AM 1172

B7392-100 ApexBio 100 mg 1414 EUR

AM 1172

B7392-5 ApexBio 5 mg 147 EUR

AM 1172

B7392-50 ApexBio 50 mg 830 EUR

AM-679

B2521-1 Biovision 153 EUR

AM-679

B2521-5 Biovision 430 EUR

AM-251

B2718-25 Biovision 25 mg 510 EUR

AM-251

B2718-5 Biovision 5 mg 166 EUR

AM-095

9581-25 Biovision 588 EUR

AM-095

9581-5 Biovision 185 EUR

Calcein AM

1755-1000 Biovision 370 EUR

Calcein AM

1755-250 Biovision 327 EUR

Calcein AM

1755-50 Biovision 131 EUR

BAPTA AM

2242-25 Biovision 262 EUR

BAPTA AM

2242-5 Biovision 109 EUR

ARRY 520 trifluoroacetate

A4458-10 ApexBio 10 mg 328 EUR

ARRY 520 trifluoroacetate

A4458-25 ApexBio 25 mg 659 EUR

ARRY 520 trifluoroacetate

A4458-5 ApexBio 5 mg 206 EUR

Ascomycin(FK 520)

A3191-100 ApexBio 100 mg 139 EUR

Ascomycin(FK 520)

A3191-5.1 ApexBio 10 mM (in 1mL DMSO) 125 EUR

Ascomycin(FK 520)

A3191-50 ApexBio 50 mg 119 EUR

Calbryte™-520L, potassium salt

20642 AAT Bioquest 10X50 ug 306 EUR

Calbryte™-520XL, potassium salt

20645 AAT Bioquest 10x50 ug 306 EUR

Calbryte™ 590, potassium salt

20706 AAT Bioquest 5x50 ug 306 EUR

Calbryte™ 590, potassium salt

20707 AAT Bioquest 1 mg 702 EUR

Calbryte™ 630, potassium salt

20727 AAT Bioquest 5x50 ug 306 EUR

Fluo-2, AM

20494 AAT Bioquest 10x50 ug 176 EUR

Fluo-2, AM

20495 AAT Bioquest 1 mg 219 EUR

Rhod-FF, AM

21077 AAT Bioquest 1 mg 306 EUR

Rhod-FF, AM

21078 AAT Bioquest 10x50 ug 219 EUR

AM-92016 (hydrochloride)

HY-101253 MedChemExpress 10mM/1mL 176 EUR

Fluo-4 AM

HY-101896 MedChemExpress 100ug 546 EUR

Fura-2 AM

HY-101897 MedChemExpress 1mg 408 EUR

Indo-1 AM

HY-101898 MedChemExpress 1mg 366 EUR

Rhod-2 AM

HY-D0989 MedChemExpress 1mg 436 EUR

Fura 2-AM

GK3824-1MG Glentham Life Sciences 1 mg 269 EUR

BAPTA, AM ester

50000 Biotium 25MG 205 EUR

BAPTA, AM ester

50000-1 Biotium 20MG 243 EUR

BCECF, AM ester

51012 Biotium 1MG 137 EUR

Calcein AM, (20x50ug)

80011-3 Biotium 20ST 242 EUR

AM 92016 hydrochloride

B6482-10 ApexBio 10 mg 318 EUR

AM-095 Sodium

B1225-25 Biovision 631 EUR

AM-095 Sodium

B1225-5 Biovision 196 EUR

Poricoic acid AM

TBW00284 ChemNorm 10mg 1295 EUR

AM-92016 Hydrochloride

B2569-25 Biovision 631 EUR

AM-92016 Hydrochloride

B2569-5 Biovision 196 EUR

FURA-4F/AM

9550-50 Biovision 131 EUR

In sintesi, lo sperma che è sopravvissuto al trauma da raffreddamento iniziale resiste alla conservazione a lungo termine e risponde in modo simile alle condizioni di capacità degli spermatozoi conservati convenzionalmente a 17°C. La citometria a flusso multicolore è uno strumento prezioso per rilevare i cambiamenti nella funzione cellulare dovuti all’ipotermia nelle sottopopolazioni di spermatozoi.

Effetti antiproliferativi e citotossici della fluoresceina – colorante diagnostico per angiografia

La fluoresceina è un colorante fluorescente utilizzato come strumento diagnostico in vari campi della medicina. Sebbene la fluoresceina stessa abbia una bassa tossicità, quando fotoattivata rilascia molecole potenzialmente tossiche come l’ossigeno singoletto (  1  O  2  ) e, come mostriamo in questo articolo, anche il monossido di carbonio (CO). Poiché entrambe queste molecole possono influenzare i processi fisiologici, l’obiettivo principale di questo studio era di indagare i potenziali effetti biologici della fotochimica della fluoresceina. Nel nostro studio in vitro sulla linea cellulare di epatoblastoma umano HepG2, abbiamo esaminato i possibili effetti sulla vitalità cellulare, sul metabolismo energetico cellulare e sul ciclo cellulare.
Abbiamo osservato una vitalità cellulare significativamente ridotta (~ 30%, 75-2400 µM) dopo l’irradiazione con fluoresceina intracellulare e abbiamo dimostrato che questa diminuzione della vitalità dipendeva dalla concentrazione di ossigeno nella cellula. Abbiamo anche rilevato una diminuzione significativa delle concentrazioni dei metaboliti del ciclo di Krebs (lattato e citrato <30%; 2-idrossiglutarato e 2-ossoglutarato <10%)  e l’arresto del ciclo cellulare (diminuzione nella fase G2 del 18%).
Queste osservazioni suggeriscono che questa reazione fotochimica può avere importanti conseguenze biologiche e può spiegare alcune delle reazioni avverse osservate nei pazienti trattati con fluoresceina. Inoltre, l’attività biologica sia   dell’1O2 che del  CO   può avere un potenziale terapeutico significativo, in particolare nel trattamento del cancro.

Tomografia a coerenza ottica Angiografia nell’ostruzione della vena centrale della retina: alterazioni della macula e loro correlazione con la mancanza di perfusione periferica nell’angiografia con  fluoresceina ultragrandangolare

Studio della correlazione tra l’indice di ischemia (ISI) misurato su immagini ultragrandangolari (UWF) dell’angiografia con fluoresceina (FA) e parametri maculari ottenuti con tomografia a coerenza ottica (OCT-A) in occhi con occlusione venosa retinica centrale (CRVO) .
Studio retrospettivo dei dati di 12 occhi affetti da CRVO non trattati in precedenza. Tutti i pazienti sono stati sottoposti a un esame oftalmologico completo che includeva OCT strutturale, OCT-A e UWF FA. Le variabili analizzate  includevano l’acuità visiva meglio corretta (BCVA) misurata da una scheda ETDRS; area avascolare foveale (FAZ)  nell’angiogramma OCT-A a tutto spessore; densità di perfusione (PD) nel plesso superficiale (SCP) e nel plesso capillare profondo (DCP); ISI; e spessore del punto centrale (CMT).
L’ISI ha mostrato una correlazione positiva significativa con l’area FAZ (r = 0,63, p = 0,019) e una correlazione negativa significativa con PD in SCP (r = -0,62, p = 0,022), PD in DCP (r = -0,66, p = 0,011) e BCVA (r = -0,75, p = 0,002). L’area FAZ era anche correlata negativamente con PD in SCP (r = -0,75, p = 0,002) e DCP (r = -0,64, p = 0,016). BCVA è correlato positivamente con PD in SCP (r = 0,67, p = 0,009) e DCP (r = 0,68, p = 0,008), mentre è stata trovata una correlazione negativa con l’area FAZ (r = -0,65, p = 0,013) e CMT (r = -0,70, p = 0,006).

Diversi tipi di iperfluorescenza osservati nei  pattern angiografici post-anti-VEGF con fluoresceina  nella retinopatia dei neonati pretermine

Per dimostrare che le caratteristiche demografiche e terapeutiche della retinopatia dei neonati prematuri (ROP) degli occhi hanno mostrato diversi tipi di iperfluorescenza nell’angiografia con fluoresceina (FA) inizialmente trattata con farmaci anti-fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF).

Successive serie di casi di ROP trattati con farmaci anti-VEGF sono state studiate retrospettivamente. Tutti i pazienti sono stati sottoposti al test AF almeno 6 mesi dopo il trattamento. Sono state analizzate le caratteristiche demografiche e terapeutiche degli occhi con o senza iperfluorescenza in FA. I diversi tipi di iperfluorescenza sono classificati in tre gruppi, tra cui perdita vascolare, membrana fibrosa e anomalie vascolari.

Sono stati inclusi duecentoquarantadue occhi di 123 pazienti con ROP che richiedevano un trattamento. L’iperfluorescenza è stata determinata in 51/242 occhi e per loro sono state effettuate 2,08 ± 1,11 iniezioni, mentre gli occhi senza  iperfluorescenza hanno ricevuto 1,65 ± 0,80 iniezioni (  p   = 0,013). La perdita vascolare è stata definita in 26/51  occhi con iperfluorescenza.

L’età postmestruale (PMA) della prima iniezione nel gruppo dell’iperfluorescenza era di 38,56 ± 3,24 settimane, che era precedente a quella dei bambini non iperfluorescenti (  p   = 0,011). Ulteriori procedure aggiuntive sono state eseguite su occhi con iperfluorescenza (23,53 vs 3,66%,   p   = 0,000). Tra questi, gli occhi con perdita vascolare richiedevano un trattamento aggiuntivo rispetto agli occhi senza perdita (42,31 vs 4,00%,   p   = 0,004). Per 26 occhi con perdita vascolare in 11 occhi, 8 pazienti hanno ricevuto un ulteriore trattamento durante il follow-up. Non è stato possibile determinare alcuna differenza significativa nell’errore di rifrazione tra i diversi gruppi.

L’ECCEZIONE CHE CONFERMA LA REGOLA: IN CHE MODO LA CHELATAZIONE DEL SODIO PUÒ ALTERARE LA CORRELAZIONE DEL LEGAME CELLULARE DI CARICA MEDIANTE IMMAGINI MULTIMODALI A BASE DI  FLUORESCINA

In questo studio, descriviamo e spieghiamo il comportamento anomalo del profilo di legame del recettore basato sulla fluoresceina dell’agente di imaging multimodale per visualizzare il recettore del peptide di rilascio della gastrina (GRPR) chiarindo il meccanismo di chelazione del sodio della sua frazione di colorante fluorescente.
Questa ipotesi è  supportata sia dai risultati biologici che dalle analisi spettroscopiche di vari coniugati contenenti fluoresceina e da un insieme ugualmente carico di agenti leganti GRPR a base di tartrazina . La fluoresceina interagisce con il sodio, che riduce di uno la carica negativa totale della molecola del colorante. Questa riduzione della carica netta totale apparente spiega il comportamento eccezionale riscontrato per un multimodale.

Sensori di fluorescenza e colorimetrici basati su fluoresceina per la rilevazione sensibile di esplosivi TNP in ambiente acquoso: Applicazione di una porta logica.

La rapida rilevazione del 2,4,6-trinitrofenolo (PAH) in campioni reali ha recentemente attirato molta attenzione dal punto di vista della sicurezza nazionale, della salute umana e della sicurezza ambientale. In questo contesto, è stato ottenuto un rilevamento conveniente e conveniente di esplosivi TNP utilizzando due nuovi sensori F2 e F3 basati sulla fluoresceina. I sensori hanno mostrato un’efficace reazione di spegnimento della fluorescenza verso il TNP in un ambiente acquoso. Il rilevamento della fluorescenza altamente sensibile  dell’esplosivo TNP (limite di rilevamento 0,73 (F2) e 1,7 nM (F3)) è stato regolato dalla formazione di un complesso di trasferimento di carica allo stato fondamentale, facilitato dal legame H favorevole tra il sensore e il TNP esplosivo.
Il meccanismo di spegnimento della fluorescenza per il rilevamento di esplosivi TNP è stato studiato utilizzando l’assorbimento UV-Visibile, la diffusione dinamica della luce (DLS), i calcoli della teoria del funzionale della densità (DFT), i calcoli di Benesie-Hildebrand e i grafici di lavoro. Vantaggiosamente, i sensori hanno mostrato un riconoscimento colorimetrico selettivo e immediato dell’esplosivo TNP. È importante sottolineare che i sensori hanno mostrato un rapido tempo di reazione agli IPA anche in presenza di potenziali interferenze, il che li rende altamente adatti per applicazioni pratiche.
I sensori sono stati utilizzati con successo per il rilevamento fluorescente e colorimetrico di esplosivi TNP in campioni di acqua industriale e per la produzione di porte logiche. Inoltre, è stata ottenuta una comoda modalità di contatto e un rilevamento immediato della superficie dell’esplosivo TNP mediante la produzione di strisce fluorescenti e kit di test sensibili alle esplosioni.

Effetto dell’acido 5-aminolevulinico e   della fluoresceina sodica   sull’entità della resezione nei gliomi di alto grado e nelle metastasi cerebrali

La chirurgia è essenziale nel trattamento dei gliomi di alto grado (HGG) ed è noto che la resezione completa (GTR) aumenta la sopravvivenza globale e la sopravvivenza libera da progressione. Diversi studi hanno dimostrato che la chirurgia guidata dalla fluorescenza con acido 5-aminolevulinico (5-ALA) aumenta significativamente il GTR rispetto alla chirurgia a luce bianca (65% vs 36%). Negli ultimi anni, la fluoresceina sodica (SF) è diventata  un agente sempre più popolare nella chirurgia guidata dalla fluorescenza grazie ai suoi molteplici vantaggi di utilità rispetto al 5-ALA, tra cui costi inferiori, non tossicità, facile somministrazione durante l’intervento chirurgico e un’ampia gamma di indicazioni coprendo tutte le lesioni aumentando il contrasto  con l’interruzione della barriera ematoencefalica nel SNC.
Tuttavia, SF è attualmente un off-label e il livello di evidenza per l’uso in chirurgia per HGG è inferiore a quello di 5-ALA.

Recombinant Human GHRH Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP10643-5mg EnQuireBio 5mg 463 EUR

Recombinant Yeast IDH1 Protein, Untagged, Yeast-5mg

QP10670-5mg EnQuireBio 5mg 201 EUR

Recombinant Mouse Leptin Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP10756-5mg EnQuireBio 5mg 517 EUR

Recombinant other Lysostaphin Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP10778-5mg EnQuireBio 5mg 264 EUR

Recombinant other Urease Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP10907-5mg EnQuireBio 5mg 201 EUR

Recombinant other Antide Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP11028-5mg EnQuireBio 5mg 201 EUR

Recombinant other Bivalirudin Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP11165-5mg EnQuireBio 5mg 201 EUR

Recombinant Multi Species Buserelin Protein, Untagged, -5mg

QP11214-5mg EnQuireBio 5mg 327 EUR

Recombinant Salmon Calcitonin Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP11261-5mg EnQuireBio 5mg 391 EUR

Recombinant Human CRP Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP11513-5mg EnQuireBio 5mg 1415 EUR

Recombinant other DDAVP Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP11607-5mg EnQuireBio 5mg 201 EUR

Recombinant other Deslorelin Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP11661-5mg EnQuireBio 5mg 155 EUR

Recombinant Human EDN3 Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP11747-5mg EnQuireBio 5mg 1388 EUR

Recombinant other Eledoisin Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP11778-5mg EnQuireBio 5mg 155 EUR

Recombinant Human Eptifibatide Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP11802-5mg EnQuireBio 5mg 155 EUR

Recombinant other Goserelin Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP12027-5mg EnQuireBio 5mg 146 EUR

Recombinant other Histrelin Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP12236-5mg EnQuireBio 5mg 201 EUR

Recombinant Human Leuprorelin Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP12555-5mg EnQuireBio 5mg 155 EUR

Recombinant other Lypressin Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP12608-5mg EnQuireBio 5mg 155 EUR

Recombinant other MOG Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP12717-5mg EnQuireBio 5mg 201 EUR

Recombinant Human OCT Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP12920-5mg EnQuireBio 5mg 281 EUR

Recombinant Human OT Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP12937-5mg EnQuireBio 5mg 155 EUR

Recombinant other Pramlintide Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP13132-5mg EnQuireBio 5mg 201 EUR

Recombinant Human Secretin Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP13449-5mg EnQuireBio 5mg 201 EUR

Recombinant Human SERPINA1 Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP13455-5mg EnQuireBio 5mg 762 EUR

Recombinant other Sincalide Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP13506-5mg EnQuireBio 5mg 201 EUR

Recombinant other Thymosin ?1 Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP13745-5mg EnQuireBio 5mg 608 EUR

Recombinant Multi Species Trp Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP13821-5mg EnQuireBio 5mg 163 EUR

Recombinant Human Urokinase Protein, Untagged, Native Protein-5mg

QP13908-5mg EnQuireBio 5mg 563 EUR

Recombinant Multi Species Vasopressin Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP13923-5mg EnQuireBio 5mg 155 EUR

Recombinant other Avidin Protein, Untagged, Native Protein-5mg

QP10525-5mg EnQuireBio 5mg 155 EUR

Recombinant Rat Carboxypeptidase B Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP10544-5mg EnQuireBio 5mg 155 EUR

Recombinant other hCG Protein, Untagged, Native Protein-5mg

QP10664-5mg EnQuireBio 5mg 182 EUR

Recombinant Human MG Protein, Untagged, Native Protein-5mg

QP10785-5mg EnQuireBio 5mg 327 EUR

Recombinant Human Thrombin Protein, Untagged, Native Protein-5mg

QP10880-5mg EnQuireBio 5mg 3356 EUR

Recombinant Human Trypsin-2 Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP10899-5mg EnQuireBio 5mg 201 EUR

Recombinant Human UTI Protein, Untagged, Native Protein-5mg

QP10909-5mg EnQuireBio 5mg 155 EUR

Recombinant Human APOH Protein, Untagged, Native Protein-5mg

QP11054-5mg EnQuireBio 5mg 3356 EUR

Recombinant Bovine ECGS Protein, Untagged, Native Protein-5mg

QP11736-5mg EnQuireBio 5mg 155 EUR

Recombinant Human EDN2 Protein, Untagged, Native Protein-5mg

QP11746-5mg EnQuireBio 5mg 590 EUR

Recombinant Human GHRP 2 Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP11968-5mg EnQuireBio 5mg 155 EUR

Recombinant other GHRP 6 Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP11969-5mg EnQuireBio 5mg 155 EUR

Recombinant other Streptavidin Protein, Untagged, Native Protein-5mg

QP13625-5mg EnQuireBio 5mg 155 EUR

Recombinant Human IGF1 Isoform 2 Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP5005-5mg EnQuireBio 5mg 1289 EUR

Recombinant Bovine Alkaline Phosphatase Protein, Untagged, Native Protein-5mg

QP10518-5mg EnQuireBio 5mg 264 EUR

Recombinant Mouse EGF/ Epidermal Growth Factor Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP4008-5mg EnQuireBio 5mg 1161 EUR

Recombinant Human EGF/ Epidermal Growth Factor Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP5334-5mg EnQuireBio 5mg 1161 EUR

Recombinant Human GH1/ Growth hormone 1 Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP5354-5mg EnQuireBio 5mg 726 EUR

Fluorescein

HY-D0251 MedChemExpress 1g 139 EUR

SingleStep Poly-HRP Anti-Mouse IgG (H+L) Secondary Antibody, HRP-5mg

Q2AB1-5mg EnQuireBio 5mg 623 EUR

SingleStep Poly-HRP Anti-Rabbit IgG (H+L) Secondary Antibody, HRP-5mg

Q2AB2-5mg EnQuireBio 5mg 623 EUR

Recombinant S. aureus E. coli ssPA/ Stringent starvation Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP5524-5mg EnQuireBio 5mg 2503 EUR

Recombinant Human IGF1 Isoform 2 Protein, Untagged, E.coli-5mg

QP10392-ec-5mg EnQuireBio 5mg 318 EUR

5-SFX (6-(fluorescein-5-carboxamido)hexanoic acid, succinimidyl ester (single isomer):5mg

90095 Biotium 5MG 166 EUR

6-SFX (6-(fluorescein-6-carboxamido)hexanoic acid, succinimidyl ester (single isomer):5mg

90096 Biotium 5MG 166 EUR

Fluorescein DHPE

23304 AAT Bioquest 5 mg 132 EUR

Fluorescein diacetate

FB0202 Bio Basic 5g 158.75 EUR

Fluorescein Diacetate

HY-D0719 MedChemExpress 5g 119 EUR

Fluorescein Biotin

HY-D1030 MedChemExpress 1mg 201 EUR

Fluorescein Phalloidin

HY-K0902 MedChemExpress 300T 843 EUR

Fluorescein diacetate

GT5229-100G Glentham Life Sciences 100 g 524 EUR

Fluorescein diacetate

GT5229-10G Glentham Life Sciences 10 g 99 EUR

Fluorescein diacetate

GT5229-25G Glentham Life Sciences 25 g 181 EUR

Fluorescein diacetate

GT5229-5G Glentham Life Sciences 5 g 70 EUR

fluorescein biotin

80019 Biotium 5MG 170 EUR

Fluorescein hexylamine

91058 Biotium 25MG 217 EUR

Fluorescein tyramide

96018 Biotium 0.5mg 339 EUR

Fluorescein diacetate

abx082098-1g Abbexa 1 g 203 EUR

Fluorescein-phalloidin

00030 Biotium 300U 345 EUR

Rhodamine-DHPE: (5mg)

60026 Biotium 5MG 226 EUR

SynaptoRed C1: (5mg)

70040 Biotium 5MG 278 EUR

SynaptoGreenTM C1: (5mg)

70042 Biotium 5MG 278 EUR

SynaptoGreen C5: (5mg)

70046 Biotium 5MG 278 EUR

RuBP-4S: (5mg)

80025 Biotium 5MG 239 EUR

L-NIL: (5mg)

00242 Biotium 5MG 172 EUR

L-NIO: (5mg)

00243 Biotium 5MG 172 EUR

Phalloidin-Fluorescein Conjugate

23101 AAT Bioquest 300 Tests 176 EUR

Fluorescein, disodium salt

FB0203 Bio Basic 100g 63.92 EUR

Fluorescein, free acid

FB0463 Bio Basic 100g 63.92 EUR

Fluorescein-5-maleimide

HY-D0098 MedChemExpress 25mg 187 EUR

HCV Nucleocapsid [Fluorescein]

DAG1389 Creative Diagnostics 100 µg 810 EUR

Ret-Fluorescein Labeled

FC15016 Neuromics 100 Tests 448 EUR

Endoglin/CD105 Fluorescein

FC15022 Neuromics 100 Tests 448 EUR

Fluorescein (C.I. 45350)

GT3509-100G Glentham Life Sciences 100 g 54 EUR

Fluorescein (C.I. 45350)

GT3509-500G Glentham Life Sciences 500 g 94 EUR

biotin-4-fluorescein

90062 Biotium 10MG 188 EUR

fluorescein-5-maleimide

91028 Biotium 25MG 266 EUR

Fluorescein-Alpha-bungarotoxin

00011 Biotium 500uG 367 EUR

5-Carboxy-fluorescein

Q-2660.0100 Bachem 100.0mg 126 EUR

5-Carboxy-fluorescein

Q-2660.0500 Bachem 500.0mg 466 EUR

6-Carboxy-fluorescein

Q-2665.0100 Bachem 100.0mg 126 EUR

6-Carboxy-fluorescein

Q-2665.0500 Bachem 500.0mg 466 EUR

5-(Pentafluorobenzoylamino)fluorescein

M-2375.0005 Bachem 5.0mg 225 EUR

FITC, Fluorescein isothiocyanate

B7838-100 ApexBio 100 mg 166 EUR
 Qui aggiorniamo e rivediamo l’ultima letteratura sulla chirurgia guidata dalla fluorescenza con 5-ALA e SF per i tumori cerebrali, con un’enfasi sulla chirurgia guidata dalla fluorescenza nell’HGG e nelle metastasi cerebrali. Inoltre, valutiamo i pro ei contro di entrambi i fluorofori e ne discutiamo le prospettive future.

Nuovi idrogel fisici basati sull’assemblaggio congiunto di FMOC-amminoacidi

Negli ultimi anni gli idrogel fisici sono stati ampiamente studiati a causa delle caratteristiche di queste strutture, rispettivamente delle interazioni non covalenti e della mancanza di altri componenti necessari per i processi di reticolazione. I gelatieri a basso peso molecolare sono una classe di piccole molecole che formano strutture di ordine superiore attraverso legami idrogeno e interazioni π-π. In questo contesto, è noto che la formazione di idrogel a base di amminoacidi FMOC  è determinata dalle strutture amminoacidiche primarie e dalla disposizione della struttura secondaria (motivi alfa-elica o beta-foglio).
Lo scopo di questo studio era di ottenere gel supramolecolari attraverso il fenomeno del co-assembly utilizzando aminoacidi FMOC come gelatieri a basso peso molecolare. La stabilità delle nuove strutture è stata valutata utilizzando il test di inversione della fiala, mentre gli spettri FTIR hanno mostrato interazioni tra i composti. La struttura gelatinosa è confermata dai parametri viscoelastici nelle condizioni di taglio oscillatorio. La microscopia SEM è stata utilizzata per ottenere una visione visiva della morfologia della rete fisica dell’idrogel, mentre le misurazioni DLS hanno rivelato una transizione sol-gel. La disposizione molecolare dei gel è stata determinata mediante dicroismo circolare, fluorescenza e spettroscopia UV-Vis.

FMOC IDROXYAPATITE IDROGEL  DECORATIVO COME SUBSTRATO IMITAZIONE OSSEA PER LA DIFFERENZA E LA COLTIVAZIONE DI OSTICLASTS

Gli idrogel sono reti gonfie d’acqua con un grande potenziale per applicazioni di ingegneria tissutale. Tuttavia, il loro utilizzo nella rigenerazione ossea è spesso ostacolato dalla mancanza di mineralizzazione dei materiali e dalle scarse proprietà meccaniche. Inoltre, la maggior parte della ricerca si è concentrata sugli osteoblasti (ESR) per la formazione dell’osso, mentre  gli osteoclasti (OC), le cellule coinvolte nel riassorbimento osseo, sono spesso trascurati . Tuttavia, il ruolo dell’OC è cruciale per l’omeostasi ossea e un’attività anormale dell’OC è stata segnalata in diverse malattie patologiche come l’osteoporosi e il cancro alle ossa. Per questi motivi, lo scopo di questo lavoro è sviluppare idrogel fortificati su misura da utilizzare come piattaforma materiale per studiare la funzione cellulare, le interazioni intercellulari e, infine, fornire un substrato per la differenziazione e la coltura di OC.
  • In questo caso, gli idrogel peptidici a base di Fmoc a base di RGD sono stati modificati con nanopolvere di idrossiapatite (Hap) come nanofiller per creare idrogel nanocompositi.
  • La microscopia a forza atomica ha mostrato che le nanoparticelle Hap adornano le nanofibre peptidiche con uno schema ripetitivo, risultando in idrogel più rigidi con proprietà meccaniche migliorate rispetto ai controlli senza Hap e RGD.
  • Inoltre, questi nanocompositi hanno supportato l’adesione  di macrofagi grezzi 264.7 e la loro differenziazione 2D in OC maturi, definiti adottando la tipica morfologia OC  (presenza di un anello di actina, multinucleazione e membrana plasmatica rugosa). Infine, dopo 7 giorni di coltura, gli OC hanno mostrato una maggiore espressione di TRAP, un tipico marcatore di differenziazione degli OC.
  • Presi insieme, i risultati suggeriscono che l’idrogel Hap / Fmoc-RGD ha il potenziale per l’ingegneria del tessuto osseo come modello 2D per studiare la compromissione o la sovraregolazione della differenziazione OC.
  • SIGNIFICATO: L’alterata  funzione degli osteoclasti (OC) è una delle principali cause di fratture ossee nelle malattie più comuni dell’apparato scheletrico  (es. osteoporosi).
  • Gli idrogel peptidici possono fungere da piattaforma per imitare il microambiente osseo e fornire uno strumento per valutare la differenziazione e la funzione di OC.
  • Inoltre, gli idrogel possono contenere vari nanofiller per ottenere biomateriali ibridi con proprietà meccaniche migliorate e migliore citocompatibilità.
  • Qui, gli idrogel peptidici a base di Fmoc a base di RGD sono stati decorati con nanoparticelle di idrossiapatite (Hap) per generare un idrogel con proprietà reologiche migliorate.
  • Inoltre, sono in grado di supportare l’osteoclastogenesi delle cellule Raw264.7 in vitro, come confermato dai cambiamenti morfologici e dall’espressione dei marcatori OC. Pertanto, questo idrogel decorato con Hap può essere utilizzato come modello per l’efficace differenziazione di OC e potenzialmente per lo studio della disfunzione

Sintesi ottimizzata di Fmoc-1-omopropargillicina-OH

È stata descritta l’efficiente sintesi multi-grammo dell’amminoacido alchinile Fmoc-1-omopropargillicina-OH. La doppia protezione Boc è ottimizzata per un’elevata produttività di materiale e l’omologazione chiave Seyferth-Gilbert è ottimizzata per evitare la racemizzazione. Diciotto grammi di amminoacido non canonico enantiomericamente puro (> 98% ee) sono stati prontamente preparati per l’uso nella sintesi in fase solida per produrre peptidi che potrebbero essere funzionalizzati mediante cicloaddizione assistita da rame di alchinazidi.

Auto-organizzazione   di Fmoc –  aminoacidi in uno spazio capillare limitato creando una rete parallela ordinata di fibre da utilizzare nella vascolarizzazione

Le matrici risultanti dall’autorganizzazione degli amminoacidi e dei loro derivati ​​sono idonee alla diffusione, migrazione e proliferazione delle cellule e trovano largo impiego nell’ingegneria tissutale e nella rigenerazione degli organi a causa delle molecole biologiche endogene e delle deboli forze intermolecolari. Il processo di autoassemblaggio è influenzato non solo da fattori dinamici e termodinamici, ma anche dallo spazio da installare. In questo lavoro, sono stati selezionati tubi capillari di diverso diametro per imitare l’ambiente chiuso e studiato  l’effetto dello spazio capillare sul comportamento di auto -organizzazione degli  amminoacidi Fmoc con diversi coefficienti di partizione olio-acqua (log   P).
Gli amminoacidi possono creare particolari morfologie e strutture limitando il moto browniano e l’effetto matrice esercitato dall’ambiente chiuso.
Nel frattempo, la rete di fibre ordinate parallele risultante è stata utilizzata per imitare la matrice extracellulare (ECM) e per promuovere l’adesione e la proliferazione delle cellule epiteliali squamose (HUVEC). Riteniamo che lo studio dell’auto-organizzazione degli amminoacidi in spazi confinati possa aiutare a comprendere il meccanismo supramolecolare dell’autoassemblaggio e offrire grandi opportunità per costruire specifiche strutture di vasi o tessuti   in vitro  .

Nanozima Pt auto-organizzante in  idrogel Fmoc-difenilalanina per superare la limitazione del pH ossidasi e perossidasi-simile per un potenziale uso antimicrobico

I nanomateriali ossidasi e simili alla perossidasi hanno un potenziale nella terapia antimicrobica. L’attività ottimale della maggior parte dei nanozimi si è verificata a pH acido (3,0-5,0), mentre il pH nei sistemi biologici è per lo più vicino al neutro. Qui viene proposto un sistema generale che utilizza 9-fluorenilmetossicarbonil difenilalanina modificata (FmocFF) idrogel per  migliorare le attività ossidasi e perossidasi di Pt NP e altri nanomateriali simili a enzimi convenzionali a pH neutro o addirittura alcalino.
In questo sistema, l’idrogel Fmoc-FF fornisce un microambiente acido per le nanoparticelle di Pt a causa dei protoni idrogeno (H +) prodotti dalla dissociazione di F a pH neutro. Di conseguenza, le Pt NP mostrano un’attività simile all’ossidasi aumentata di 6 volte e simile all’attività della perossidasi dopo l’incapsulamento in un idrogel Fmoc-FF a pH 7,0. L’idrogel Pt-Fmoc-FF, basato sull’eccezionale attività enzimatica e antibatterica dell’idrogel Fmoc-FF stesso, mostra eccellenti proprietà antibatteriche. Questo progetto fornisce una strategia universale per superare i limiti di pH dei nanozimi e promuove le applicazioni biologiche dei nanozimi.

Sintesi proteica chimica one-pot utilizzando selenazolidina  Fmoc mascherata per affrontare la funzione redox della selenoproteina F umana

Il SELENOF umano è una selenoproteina del reticolo endoplasmatico (ER) che contiene il motivo redox attivo CXU (C è cisteina e U è selenocisteina), simile al motivo redox delle tiol disolfuro ossidoreduttasi (CXXC). Come con altre selenoproteine, la sfida nell’accesso a SEENOF ha limitato in qualche modo la sua completa caratterizzazione biologica finora. Qui presentiamo la sintesi chimica one-pot  del dominio simile alla tioredossina di SELENOF, sottolineata dall’uso di selenazolidina protetta da Fmoc, legatura chimica nativa e reazioni di deselenizzazione.
Il potenziale redox del motivo CXU insieme a un test turbidimetrico dell’insulina ha suggerito che SELENOF potrebbe catalizzare la riduzione dei disolfuri nelle proteine ​​​​mal ripiegate. Inoltre, mostriamo che SEENOF non è un enzima simile alla disolfuro isomerasi (PDI) in quanto non migliora il ripiegamento dei due modelli proteici; inibitore della tripsina pancreatica bovina e irudina. Questi studi suggeriscono che SELENOF potrebbe essere responsabile della riduzione dei legami disolfuro non nativi delle glicoproteine ​​​​mal ripiegate come parte  del sistema di controllo della qualità nel pronto soccorso.

Riviste pluripremiate di Thieme Chemistry Journals: dove sono ora? Metodi migliorati di  deprotezione Fmoc   nella sintesi di peptidi e proteine ​​contenenti tioamide

Fmoc-Lys(Fmoc)-OH

B-1610.0025 Bachem 25.0g 405 EUR

Fmoc-Lys(Fmoc)-OH

B-1610.0100 Bachem 100.0g 1156 EUR

Fmoc-Lys(Fmoc)-OH

A7928-100000 ApexBio 100 g 248 EUR

Fmoc-Lys(Fmoc)-OH

A7928-25000 ApexBio 25 g 150 EUR

Fmoc-Lys-OH

5-06629 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys-OH

5-06630 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-Lys-OH

A7916-100000 ApexBio 100 g 463 EUR

Fmoc-Lys-OH

A7916-5000 ApexBio 5 g 106 EUR

Fmoc-L-Lys(Fmoc)-OH

20-abx095059 Abbexa
  • 634.00 EUR
  • 286.00 EUR
  • 100 g
  • 25 g

Fmoc-D-Lys(Fmoc)-OH

5-06733 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-D-Lys(Fmoc)-OH

5-06734 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-D-Lys(Fmoc)-OH

B-3050.0001 Bachem 1.0g 113 EUR

Fmoc-D-Lys(Fmoc)-OH

B-3050.0005 Bachem 5.0g 300 EUR

Fmoc-D-Lys(Fmoc)-OH

B-3050.0025 Bachem 25.0g 1111 EUR

FMOC-Lys(Cy3)-OH

5054 AAT Bioquest 100 mg 654 EUR

FMOC-Lys(TQ2)-OH

5256 AAT Bioquest 100 mg 306 EUR

FMOC-Lys(TQ3)-OH

5258 AAT Bioquest 100 mg 306 EUR

Fmoc-Lys(biotinyl)-OH

GM4549-500MG Glentham Life Sciences 500 mg 150 EUR

Fmoc-Lys(Mtt)-OH

GM6452-5G Glentham Life Sciences 5 g 154 EUR

Fmoc-Lys(Boc)-OH

GM7550-10G Glentham Life Sciences 10 g 62 EUR

Fmoc-Lys(Boc)-OH

GM7550-50G Glentham Life Sciences 50 g 150 EUR

Fmoc-Lys(biotinyl)-OH

GM4549-1G Glentham Life Sciences 1 g 233 EUR

Fmoc-Lys(Boc)-OH

GM7550-100G Glentham Life Sciences 100 g 221 EUR

Fmoc-Lys(Boc)-OH

GM7550-25G Glentham Life Sciences 25 g 98 EUR

Boc-Lys(Fmoc)-OH

A-1610.0001 Bachem 1.0g 115 EUR

Boc-Lys(Fmoc)-OH

A-1610.0005 Bachem 5.0g 261 EUR

Boc-Lys(Fmoc)-OH

A-1610.0025 Bachem 25.0g 961 EUR

Ac-Lys(Fmoc)-OH

5-03061 CHI Scientific 1g Ask for price

Ac-Lys(Fmoc)-OH

5-03062 CHI Scientific 5g Ask for price

Dde-Lys(Fmoc)-OH

5-03063 CHI Scientific 5g Ask for price

Dde-Lys(Fmoc)-OH

5-03064 CHI Scientific 25g Ask for price

Alloc-Lys(Fmoc)-OH

5-03121 CHI Scientific 1g Ask for price

Alloc-Lys(Fmoc)-OH

5-03122 CHI Scientific 5g Ask for price

Boc-Lys(Fmoc)-OH

5-05901 CHI Scientific 25g Ask for price

Boc-Lys(Fmoc)-OH

5-05902 CHI Scientific 100g Ask for price

Fmoc-Lys(Boc)-OH

5-06639 CHI Scientific 1g Ask for price

Fmoc-Lys(Boc)-OH

5-06640 CHI Scientific 10g Ask for price

Fmoc-Lys(Bz)-OH

5-06657 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Bz)-OH

5-06658 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-Lys(Crotonyl)-OH

5-06659 CHI Scientific 1g Ask for price

Fmoc-Lys(Crotonyl)-OH

5-06660 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Dansyl)-OH

5-06661 CHI Scientific 250mg Ask for price

Fmoc-Lys(Dansyl)-OH

5-06662 CHI Scientific 1g Ask for price

Fmoc-Lys(Nic)-OH

5-06667 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Nic)-OH

5-06668 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-Lys(Palmitoyl)-OH

5-06669 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Palmitoyl)-OH

5-06670 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-Lys(Z)-OH

5-06671 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Z)-OH

5-06672 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-Lys(Ac)-OH

5-06675 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Ac)-OH

5-06676 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-Lys(Biotin)-OH

5-06677 CHI Scientific 1g Ask for price

Fmoc-Lys(Biotin)-OH

5-06678 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Dde)-OH

5-06679 CHI Scientific 1g Ask for price

Fmoc-Lys(Dde)-OH

5-06680 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(ivDde)-OH

5-06681 CHI Scientific 1g Ask for price

Fmoc-Lys(ivDde)-OH

5-06682 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Alloc)-OH

5-06685 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Alloc)-OH

5-06686 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-Lys(For)-OH

5-06687 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(For)-OH

5-06688 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-Lys(Palmitoyl)-OH

5-06689 CHI Scientific 1g Ask for price

Fmoc-Lys(Palmitoyl)-OH

5-06690 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Caproyl)-OH

5-06691 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Caproyl)-OH

5-06692 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-Lys(Dabcyl)-OH

5-06693 CHI Scientific 250mg Ask for price

Fmoc-Lys(Dabcyl)-OH

5-06694 CHI Scientific 1g Ask for price

Fmoc-Lys(Dnp)-OH

5-06695 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Dnp)-OH

5-06696 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-Lys(ipr)-OH

5-06697 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(ipr)-OH

5-06698 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-Lys(Mmt)-OH

5-06703 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Mmt)-OH

5-06704 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-Lys(Mtt)-OH

5-06705 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Mtt)-OH

5-06706 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-Lys(Teoc)-OH

5-06711 CHI Scientific 1g Ask for price

Fmoc-Lys(Teoc)-OH

5-06712 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Tfa)-OH

5-06713 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Tfa)-OH

5-06714 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-Lys(Trt)-OH

5-06715 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-Lys(Trt)-OH

5-06716 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-D-Lys-OH

5-06721 CHI Scientific 5g Ask for price

Fmoc-D-Lys-OH

5-06722 CHI Scientific 25g Ask for price

Fmoc-Lys(For)-OH

20-abx184083 Abbexa
  • 328.00 EUR
  • 1581.00 EUR
  • 634.00 EUR
  • 1 g
  • 25 g
  • 5 g

Fmoc-Lys(Tfa)-OH

20-abx184084 Abbexa
  • 439.00 EUR
  • 217.00 EUR
  • 314.00 EUR
  • 10 g
  • 1 g
  • 5 g

Z-Lys(Fmoc)-OH

C-4125.0001 Bachem 1.0g 176 EUR

Z-Lys(Fmoc)-OH

C-4125.0005 Bachem 5.0g 587 EUR

Fmoc-Lys(Boc)-OH

B-1080.0025 Bachem 25.0g 160 EUR

Fmoc-Lys(Boc)-OH

B-1080.0100 Bachem 100.0g 418 EUR

Fmoc-Lys(Boc)-OH

B-1080.0500 Bachem 500.0g 1581 EUR

Fmoc-Lys(Z)-OH

B-1270.0005 Bachem 5.0g 115 EUR

Fmoc-Lys(Z)-OH

B-1270.0025 Bachem 25.0g 368 EUR

Fmoc-Lys(For)-OH

B-1865.0001 Bachem 1.0g 115 EUR

Fmoc-Lys(For)-OH

B-1865.0005 Bachem 5.0g 368 EUR

Fmoc-Lys(For)-OH

B-1865.0025 Bachem 25.0g 1360 EUR

Fmoc-Lys-OH · HCl

B-1870.0001 Bachem 1.0g 115 EUR
L’incorporazione selettiva del sito di tioamidi in peptidi e proteine ​​fornisce uno strumento utile per un’ampia gamma di applicazioni. Gli attuali metodi di introduzione hanno una bassa efficienza così come l’epimerizzazione.
 Qui descriviamo come l’uso di 1,8-diazabicyclo [5.4.0] undec-7-ene (DBU) invece della piperidina nella deprotezione del fluorenilmetilossicarbonile (Fmoc) riduce l’epimerizzazione e aumenta la resa di peptidi contenenti tioammide. Inoltre, mostriamo che l’uso di DBU evita la formazione di sottoprodotti durante la sintesi di peptidi contenenti tioamidi nella catena laterale.

CHIMICA DI SUPERFICIE DEGLI ESTERI SUCCINIMIDILICI: IMPLICAZIONI DELLA CONCORRENZA TRA AMINOLISI E IDROLISI PER L’IMPLEMENTAZIONE DI PROTEINE COVALENTI

  1. I gruppi terminali dell’estere N-idrossisuccinimmide (NHS) sono comunemente usati per accoppiare in modo covalente biomolecole contenenti ammine (ad esempio proteine ​​e peptidi) alle superfici tramite legami ammidici. Questa aminolisi in una fase viene spesso eseguita in soluzioni acquose tamponate vicino al pH fisiologico (pH 6 a pH 9). In queste condizioni, l’idrolisi del gruppo estere compete con il processo di amidazione, riducendo potenzialmente la resa della chimica di accoppiamento. Lo studio ha studiato l’efficacia  dell’immobilizzazione di proteine ​​covalenti in un tampone borato (50 mM, pH 8,50) utilizzando un monostrato di tiolato formato da chemisorbimentoditiobis (succinimidil propionato) (DSP) su oro. La struttura e la reattività di questi strati pubblicitari sono valutate mediante spettroscopia a infrarossi (IR), spettroscopia fotoelettronica a raggi X (XPS), desorbimento di riduzione elettrochimica e misurazioni dell’angolo di contatto.
  2. Si propone che l’idrolisi del monostrato a base di DSP segua il meccanismo di reazione con la fase di nucleazione iniziale, in contrapposizione alla semplice legge del tasso di pseudo primo ordine per la reazione complessiva, indicando la forte dipendenza dall’impaccamento della reazione interfacciale e la presenza di difetti nell’adlayer. Questa interpretazione viene utilizzata nella successiva analisi dei grafici cinetici IR-ERS, che danno una costante di velocità di aminolisi non uniforme, ka, che è più di 3 ordini di grandezza inferiore alla costante di velocità di idrolisi non uniforme, kh. Ancora più importante, la proiezione di questi tassi cinetici eterogenei sull’immobilizzazione delle proteine ​​suggerisce che in condizioni di accoppiamento che utilizzano basse concentrazioni proteiche e tamponi con un pH vicino a fisiologico,

Quantificazione delle cellule CD4 + antigene-specifiche in proliferazione mediante carbossifluoresceina succinimidil estere.

È stato descritto un metodo semplice, in vitro, basato sulla diluizione del colorante per misurare la proliferazione delle cellule CD4  + T antigene-specifiche  nelle cellule mononucleate del sangue periferico umano (PBMC). Lo sviluppo di coloranti fluorescenti stabili e non tossici come la carbossifluoresceina succinimidil estere (CFSE) può distinguere le cellule T antigene-specifiche rare dagli astanti riducendo la colorazione della fluorescenza, che può essere rilevata mediante citometria a flusso. Questo metodo presenta i seguenti vantaggi rispetto ad approcci alternativi: (i) è altamente sensibile ai linfociti T a bassa frequenza, (ii) non è richiesta alcuna conoscenza dell’antigene o dell’epitopo, (iii) è possibile analizzare il fenotipo dei responder e (iv) le cellule vitali che rispondono possono essere ordinate e utilizzate per ulteriori analisi come la clonazione dei linfociti T.

Uso di carbossifluoresceina succinimidil   estere (  CFSE   ) per identificare cellule staminali simili al glioblastoma inattive.

La resistenza del cancro alle terapie convenzionali è una sfida importante nella lotta contro il cancro, una malattia pericolosa per la vita. Questa resistenza è dovuta principalmente all’eterogeneità del tumore, e più specificamente all’esistenza di cellule “staminali” che rimangono dormienti per lungo tempo e quindi evitano i comuni farmaci antitumorali, con conseguente fallimento del trattamento. Pertanto, prendere di mira questa sottopopolazione sarebbe una strategia praticabile per superare il carico tumorale.
Questo compito scoraggiante richiede una comprensione profonda e approfondita della biologia della popolazione di cellule staminali a riposo, della loro interazione con il microambiente tumorale e dei meccanismi utilizzati per persistere nonostante le terapie aggressive. In questo capitolo, descriviamo procedure tecniche dettagliate per isolare cellule staminali inattive o scarsamente in divisione da cellule tumorali di glioma coltivate mediante colorazione della carbossifluoresceina succinimidil estere (CFSE) e analisi citofluorimetrica. Le cellule di glioblastoma inattivo con caratteristiche simili allo stelo vengono caratterizzate e quindi isolate in base alla loro capacità di mantenere l’etichettatura CFSE.

Importanza clinica delle  microsfere marcate con 5 (e 6) -carbossifluoresceina succinimidil estere    nel rilevamento di cellule progenitrici endoteliali nel sangue periferico umano

Lo scopo di questo studio era di stabilire un metodo di citometria a flusso a piattaforma singola utilizzando microsfere marcate con 5 (e 6) -carbossifluoresceina succinimidil estere (CFSE) come riferimento per determinare il numero di cellule progenitrici endoteliali (EPC) e per valutare il efficacia di questo metodo di rilevamento. La citometria a flusso a piattaforma singola è stata utilizzata per contare il numero di cellule utilizzando microsfere fluorescenti colorate con CFSE come riferimento interno  e i numeri EPC nei campioni sono stati confrontati con un test di conteggio clonogenico in vitro utilizzando questo nuovo metodo.
I risultati dei due metodi di conteggio sono stati coerenti e rispetto al test di conteggio clonogenico in vitro, il tempo e il costo del nuovo metodo sono stati significativamente ridotti, nonché i corrispondenti requisiti tecnici. I risultati attuali indicano che la citometria a flusso a piattaforma singola, con microsfere marcate con CFSE come riferimento, fornisce un rilevamento più rapido e migliore delle EPC nei campioni di sangue periferico umano con tempi e costi ridotti, rendendola più adatta per applicazioni cliniche di routine.

L’uso del succinimidil estere del diacetato di carbossifluoresceina   per     monitorare la glicazione intracellulare delle proteine.

La glicazione proteica è un processo onnipresente associato alle complicanze vascolari osservate nel diabete. Il gliossale (GO), l’ossaldeide reattiva intracellulare, che è uno dei fattori di glicazione più forti, reagisce prontamente con le ammine presenti sulle proteine ​​per formare l’addotto carbossimetillisina derivato dalla lisina, che è il prodotto finale della glicazione avanzata dominante (AGE). Il nostro gruppo ha precedentemente dimostrato che l’esposizione delle cellule al GO porta a un cambiamento nell’attività contrattile delle cellule che può verificarsi a seguito della glicazione di varie proteine ​​che regolano il meccanismo contrattile delle cellule.
Qui abbiamo misurato l’intervallo di glicazione di tre proteine ​​funzionalmente distinte note per essere coinvolte nella  contrazione cellulare e nell’organizzazione del citoscheletro – Rho chinasi (ROCK), actina e gelsolina (GSN) – utilizzando un test basato sulla reazione della membrana cellulare – sonda fluorescente di carbossifluoresceina trasmissivasuccinimidil diacetato estere (CFDA-SE) che reagisce con i gruppi amminici primari nelle proteine. Combinando la fluorescenza CFDA-SE e il rilevamento di Western blot, abbiamo osservato (dopo l’incubazione GO) un aumento dell’actina e della glicazione ROCK, nonché una maggiore interazione actina-GSN osservata dalla co-immunoprecipitazione. Pertanto, giungiamo alla conclusione che l’uso della sonda fluorescente CFDA-SE è un’interessante alternativa all’analisi comparativa del grado di glicazione intracellulare delle proteine ​​nelle cellule viventi.

Metodo di etichettatura per succinimidil esteri di carbossifluoresceina   diacetato per studiare l’interazione tra Leptospira e macrofagi

La leptospirosi, causata da specie patogene del genere Leptospira, è diventata una delle zoonosi più comuni al mondo. L’esatto meccanismo della patogenesi rimane sconosciuto e l’interazione tra Leptospira e macrofagi non è ben compresa. In questo studio, riportiamo che l’  estere succinimidil di carbossifluoresceina diacetato (CFDA-SE) può etichettare efficacemente diversi ceppi di Leptospira interrogans senza influenzare la motilità, la vitalità o la virulenza dei batteri.

CF640R succinimidyl ester

92108 Biotium 1UMOL 312 EUR

CF350 succinimidyl ester

92109 Biotium 1UMOL 312 EUR

CF405S succinimidyl ester

92110 Biotium 1UMOL 312 EUR

CF405M succinimidyl ester

92111 Biotium 1UMOL 312 EUR

CF405L succinimidyl ester

92112 Biotium 1UMOL 312 EUR

CF430 succinimidyl ester

92117 Biotium 1UMOL 318 EUR

CF488A, succinimidyl ester

92120 Biotium 1UMOL 312 EUR

CF440 succinimidyl ester

92123 Biotium 1UMOL 318 EUR

CF800 succinimidyl ester

92127 Biotium 0,25UMOL 236 EUR

CF555, succinimidyl ester

92130 Biotium 1UMOL 312 EUR

CF568 succinimidyl ester

92131 Biotium 1UMOL 312 EUR

CF594 succinimidyl ester

92132 Biotium 1UMOL 312 EUR

CF633 succinimidyl ester

92133 Biotium 1UMOL 312 EUR

CF660R succinimidyl ester

92134 Biotium 1UMOL 312 EUR

CF647, succinimidyl ester

92135 Biotium 1UMOL 312 EUR

CF660C, succinimidyl ester

92137 Biotium 1UMOL 312 EUR

CF680, succinimidyl ester

92139 Biotium 1UMOL 330 EUR

CF750, succinimidyl ester

92142 Biotium 1UMOL 330 EUR

CF770, succinimidyl ester

92150 Biotium 1UMOL 330 EUR

CF790 succinimidyl ester

92155 Biotium 0.25UMOL 213 EUR

CF570 succinimidyl ester

96014 Biotium 1UMOL 328 EUR

CF583 succinimidyl ester

96016 Biotium 1UMOL 328 EUR

Cy3NS succinimidyl ester

191 AAT Bioquest 25 mg 306 EUR

AMCA, succinimidyl ester

502 AAT Bioquest 10 mg 132 EUR

MCA succinimidyl ester [7-Methoxycoumarin-4-acetic acid, succinimidyl ester]

558 AAT Bioquest 25 mg 176 EUR

Cyanine 555 succinimidyl ester

9-90016 Biotium
  • 1100.00 EUR
  • 226.00 EUR
  • 10MG
  • 1MG

Cyanine 647 succinimidyl ester

9-90025 Biotium
  • 1100.00 EUR
  • 226.00 EUR
  • 10MG
  • 1MG

Cyanine 680 succinimidyl ester

9-90048 Biotium
  • 1100.00 EUR
  • 226.00 EUR
  • 10MG
  • 1MG

Cyanine 750 succinimidyl ester

9-90049 Biotium
  • 1100.00 EUR
  • 226.00 EUR
  • 10MG
  • 1MG

Cyanine 488NS succinimidyl ester

90117-1mg Biotium 1MG 166 EUR

Cyanine 555NS succinimidyl ester

90118-1mg Biotium 1MG 166 EUR

Cyanine 647NS succinimidyl ester

90119-1mg Biotium 1MG 166 EUR

RuFluor™ succinimidyl ester

1520 AAT Bioquest 1 mg 393 EUR

Thioflavin T, succinimidyl ester

23065 AAT Bioquest 5 mg 219 EUR

4-pentynoic acid succinimidyl ester

ADC-L-084 Creative Biolabs unit Ask for price

biotin, succinimidyl ester (biotin se)

90050 Biotium 100MG 125 EUR

iFluor™ 610 succinimidyl ester

1038 AAT Bioquest 1 mg 219 EUR

iFluor™ 546 succinimidyl ester

1048 AAT Bioquest 1 mg 219 EUR

iFluor™ 568 succinimidyl ester

1049 AAT Bioquest 1 mg 219 EUR

iFluor™ 810 succinimidyl ester

1389 AAT Bioquest 1 mg 306 EUR

iFluor™ 820 succinimidyl ester

1399 AAT Bioquest 1 mg 306 EUR

trFluor™ Tb succinimidyl ester

1443 AAT Bioquest 1 mg 1350 EUR

ReadiView™ biotin succinimidyl ester

3059 AAT Bioquest 5 mg 132 EUR

5(6)-Carboxyfluorescein N-Succinimidyl Ester

abx188507-100mg Abbexa 100 mg 314 EUR

Biotin-PEO4-Propionate Succinimidyl ester: (5mg)

90069 Biotium 5MG 173 EUR

trFluor™ Eu-Cryptate succinimidyl ester

1430 AAT Bioquest 100 ug 306 EUR

DABCYL succinimidyl ester [4-((4-(Dimethylamino)phenyl)azo)benzoic acid, succinimidyl ester] *CAS 146998-31-4*

2004 AAT Bioquest 1 g 350 EUR

DABCYL succinimidyl ester [4-((4-(Dimethylamino)phenyl)azo)benzoic acid, succinimidyl ester] *CAS 146998-31-4*

2005 AAT Bioquest 5 g 1311 EUR

5-OG488 succinimidyl ester [equivalent to Oregon Green® 488 carboxylic acid, succinimidyl ester, 5-isomer ]

710 AAT Bioquest 5 mg 219 EUR

6-OG488 succinimidyl ester [equivalent to Oregon Green® 488 carboxylic acid, succinimidyl ester, 6-isomer ]

711 AAT Bioquest 5 mg 219 EUR

4-Azido-2,3,5,6-tetrafluorobenzoic Acid N-Succinimidyl ester

ADC-L-097 Creative Biolabs unit Ask for price

6-(N-Trifluoroacetyl)aMinocaproic Acid N-SucciniMidyl Ester

20-abx180641 Abbexa
  • 439.00 EUR
  • 314.00 EUR
  • 1 g
  • 250 mg

Tide Quencher™ 2WS succinimidyl ester [TQ2WS, SE]

2058 AAT Bioquest 5 mg 219 EUR

Tide Quencher™ 4WS succinimidyl ester [TQ4WS SE]

2067 AAT Bioquest 1 mg 219 EUR

Tide Quencher™ 5WS succinimidyl ester [TQ5WS SE]

2081 AAT Bioquest 1 mg 219 EUR

Tide Quencher™ 6WS succinimidyl ester [TQ6WS SE]

2096 AAT Bioquest 1 mg 219 EUR

Tide Quencher™ 7WS succinimidyl ester [TQ7WS SE]

2111 AAT Bioquest 1 mg 393 EUR

Tide Quencher™ 1 succinimidyl ester [TQ1 SE]

2199 AAT Bioquest 25 mg 219 EUR

Tide Quencher™ 2 succinimidyl ester [TQ2 SE]

2210 AAT Bioquest 25 mg 219 EUR

Tide Quencher™ 3WS succinimidyl ester [TQ3WS SE]

2229 AAT Bioquest 1 mg 219 EUR

Tide Quencher™ 3 succinimidyl ester [TQ3 SE]

2230 AAT Bioquest 25 mg 219 EUR

NBD-X, succinimidyl ester *CAS 145195-58-0*

829 AAT Bioquest 100 mg 306 EUR

4-[4-(Dimethylamino)phenylazo]benzoic acid N-succinimidyl ester

abx186301-100mg Abbexa 100 mg 398 EUR

7-Hydroxy-4-methylcoumarin-3-acetic acid, succinimidyl ester

556 AAT Bioquest 25 mg 132 EUR

5-FAM-PEO8 SE (5-Carboxyfluorescein-PEO8 propionate succinimidyl ester)

90085 Biotium 1MG 178 EUR

5-Carboxytetramethylrhodamine-PEO12-propionate succinimidyl ester (5-TAMRA-PEO12 SE)

90088 Biotium 1MG 191 EUR

6-CR6G, SE [6-Carboxyrhodamine 6G, succinimidyl ester] *Single isomer*

342 AAT Bioquest 1 mg 115 EUR

5-CR6G, SE [5-Carboxyrhodamine 6G, succinimidyl ester] *Single isomer*

345 AAT Bioquest 5 mg 219 EUR

6-CR6G, SE [6-Carboxyrhodamine 6G, succinimidyl ester] *Single isomer*

346 AAT Bioquest 5 mg 219 EUR

5-(and-6)-carboxyfluorescein, succinimidyl ester (5(6)-FAM SE): (100mg)

90024 Biotium 100MG 152 EUR

5-(and-6)-Carboxy-2', 7'-dichlorofluorescein diacetate, succinimidyl ester: (25mg)

90040 Biotium 25MG 204 EUR

6-TET, SE [6-Carboxy-2',4,7',7-tetrachlorofluorescein, succinimidyl ester]

211 AAT Bioquest 5 mg 176 EUR

Tide Fluor™ 8WS, succinimidyl ester [TF8WS SE]*Near Infrared Emission*

2338 AAT Bioquest 1 mg 132 EUR

5-TAMRA, SE [5-Carboxytetramethylrhodamine, succinimidyl ester] *CAS#: 150810-68-7*

373 AAT Bioquest 5 mg 136 EUR

5-TAMRA, SE [5-Carboxytetramethylrhodamine, succinimidyl ester] *CAS#: 150810-68-7*

374 AAT Bioquest 100 mg 876 EUR

5-TAMRA, SE [5-Carboxytetramethylrhodamine, succinimidyl ester] *CAS#: 150810-68-7*

375 AAT Bioquest 1 g 4356 EUR

6-TAMRA, SE [6-Carboxytetramethylrhodamine, succinimidyl ester] *CAS#: 150810-69-8*

376 AAT Bioquest 5 mg 136 EUR

6-TAMRA, SE [6-Carboxytetramethylrhodamine, succinimidyl ester] *CAS#: 150810-69-8*

377 AAT Bioquest 100 mg 876 EUR

6-TAMRA, SE [6-Carboxytetramethylrhodamine, succinimidyl ester] *CAS#: 150810-69-8*

378 AAT Bioquest 1 g 4356 EUR

Texas Red-X, succinimidyl ester *Single isomer* *CAS 199745-67-0*

474 AAT Bioquest 5 mg 306 EUR

Texas Red-X, succinimidyl ester *Mixed isomers* *CAS 216972-99-5*

475 AAT Bioquest 5 mg 219 EUR

7-Methoxycoumarin-3-carboxylic acid, succinimidyl ester *CAS 150321-92-9*

563 AAT Bioquest 100 mg 132 EUR

5(6)-CFDA, SE (5-(and 6)-Carboxyfluorescein diacetate, succinimidyl ester): (25mg)

90041 Biotium 25MG 204 EUR

5-Carboxy-X-rhodamine-PEO8-propionate, succinimidyl ester (5-ROX-PEO8 SE)

90089 Biotium 1MG 178 EUR

Sulforhodamine 101-PEO8-propionic acid succinimidyl ester (Texas Red-PEO8 SE): (1mg)

90099 Biotium 1MG 178 EUR

CFSE [5-(and 6)-Carboxyfluorescein diacetate, succinimidyl ester] *CAS 150347-59-4*

22022 AAT Bioquest 25 mg 132 EUR

Tide Fluor™ 1 succinimidyl ester [TF1 SE]*Superior replacement for EDANS*

2244 AAT Bioquest 5 mg 219 EUR

Tide Fluor™ 2, succinimidyl ester [TF2 SE]*Superior replacement for fluorescein*

2248 AAT Bioquest 5 mg 219 EUR
Dopo la co-incubazione, le leptospirali marcate con CFDA-SE legate ai macrofagi sono state quantificate mediante citometria a flusso o microscopia confocale. Inoltre, abbiamo dimostrato che il blu trypan era efficace nel sopprimere la fluorescenza extracellulare delle leptospire adiacenti, che ha consentito la discriminazione dei batteri intracellulari ed extracellulari.

ESPRESSIONE NON TARGET DI VIRUS CRE E ADENOVIRUS NEI TOPI WILD-TYPE C57BL / 6J

  • I virus adeno-associati (AAV) sono uno strumento ampiamente utilizzato nelle neuroscienze per etichettare, tracciare e/o manipolare in modo efficiente le popolazioni neuronali. Il targeting altamente specifico può essere ottenuto dalla ricombinasi dipendente dall’AAV in combinazione con linee di roditori transgenici che esprimono la ricombinasi Cre in alcuni tipi di cellule. La visualizzazione dell’espressione del virus viene in genere ottenuta con proteine ​​reporter fluorescenti (ad es. GFP o   mCherry  ) confezionate nel genoma AAV. Sebbene la fluorescenza non amplificata sia generalmente sufficiente per osservare l’espressione del virus, l’amplificazione immunoistochimica di un reporter fluorescente viene utilizzata di routine per migliorare visualizzazione dei virus. Nel presente studio, l’AAV Cre-dipendente è stato iniettato nella corteccia di nuovi topi C57BL / 6J di tipo selvatico.
  • Sebbene abbiamo osservato un’espressione non amplificata debole ma coerente del doppio frame di lettura aperto invertito (DIO) oltre il target target nei topi C57BL / 6J,   l’amplificazione dell’anticorpo reporter GFP o  mCherry  ha rivelato una notevole espressione Cre-indipendente del virus. L’espressione a valle dei costrutti DIO nei topi C57BL / 6J wild-type era indipendente dal venditore, dal sierotipo AAV o dal promotore. Abbiamo anche valutato se l’espressione indipendente da Cre ha un effetto funzionale attraverso i recettori del recettore del progettista attivato solo dal progettista (DREADD).
  • L’agonista DREADD C21 (Composto 21) non ha avuto alcun effetto sul condizionamento contestuale della paura o sull’espressione di c-Fos nelle cellule DIO-hM3Dq-  mCherry  + da   topi C57BL / 6J. Collettivamente, i nostri risultati indicano che i costrutti DIO sono espressione fuori bersaglio negli individui wild-type. I nostri risultati sono particolarmente importanti quando si progettano esperimenti con sistemi sensibili e/o misurazioni quantitative che possono essere influenzate negativamente da un’espressione fuori bersaglio.
  • Dichiarazione di significato  I virus associati ad adenovirus (AAV) sono ampiamente utilizzati nelle neuroscienze per la loro sicurezza e facilità d’uso. Se combinato con promotori specifici, Cre/loxP e iniezioni stereotassiche, è possibile ottenere un targeting altamente specifico di cellule e circuiti nel cervello. Nel presente studio, abbiamo iniettato AAV Cre-dipendente in topi C57BL / 6J di tipo selvatico e trovato espressione virale Cre-indipendente di AAV che codificano   mCherry  , GFP o hM3Dq dopo l’amplificazione immunoistochimica di una proteina reporter fluorescente.
  • È importante sottolineare che non abbiamo osservato alcun effetto funzionale dell’espressione indipendente da Cre nell’ippocampo poiché C21 (composto 21) non ha avuto effetti rilevabili sui neuroni a doppia lettura aperta invertita (DIO) -hM3Dq-  mCherry  nei topi C57BL / 6J. Dato l’uso diffuso di DIO AAV ricombinanti da parte della comunità delle neuroscienze, i nostri dati supportano un’attenta considerazione quando si utilizzano costrutti DIO negli animali di controllo.

La trasfezione in situ delle cellule T da parte di nanoparticelle lipidiche coniugate con anticorpi anti-CD3 porta all’attivazione, migrazione e alterazione fenotipica delle cellule T

  • La programmazione ex vivo dei linfociti T può essere efficace, ma è complessa e costosa; pertanto, è importante sviluppare metodi per la trasfezione in situ dei linfociti T. Abbiamo sviluppato e ottimizzato nanoparticelle lipidiche anti-CD3 (aCD3-LNP) per fornire mRNA del gene reporter strettamente imballato specificamente alle cellule T. LNP mirato in vitro ha consegnato con successo  mRNA mCherry   alle cellule T Jurkat e l’attivazione e l’eliminazione delle cellule T sono state associate al   rivestimento anticorpale  aCD3 sulla superficie dell’LNP. aCD3-LNP, ma non LNP non mirato, accumulato nella milza dopo l’iniezione sistemica, con   segnali mCherry   e Fluc visibili entro 30 minuti dall’iniezione.A 24 ore dopo l’iniezione di aCD3-LNP, il 2-4% di tutte le cellule T della milza e il 2-7% di tutte le cellule T circolanti esprimevano   mCherry  e questo dipendeva dalla densità del guscio di aCD3.
  • Il targeting e la trasfezione sono stati accompagnati dall’attivazione sistemica dei linfociti T  CD25 +  , OX40  +  e CD69  +   con perdita transitoria del ligando CD3e e deplezione della milza e dei sottogruppi circolanti. CD8a  + migrazione della milza Cellule T da polpa bianca a polpa rossa e differenziazione dai fenotipi ingenui ai fenotipi della memoria e degli effettori hanno seguito la consegna di aCD3-LNP. Inoltre, l’iniezione di aCD3-LNP ha stimolato la secrezione di chemochine derivate da mieloidi e citochine T-helper nel plasma. Infine, abbiamo somministrato aCD3-LNP a topi portatori di tumore e abbiamo scoperto che le cellule T trasfettate si sono localizzate nei tumori e nei linfonodi drenanti il ​​tumore dopo il trattamento con immunoterapia. Presi insieme, dimostriamo che la trasfezione diretta da CD3 è possibile ma ha complesse conseguenze immunologiche che devono essere ulteriormente studiate per potenziali applicazioni terapeutiche.

Effetto della modifica molecolare sull’efficacia dell’invasione di vettori baculovirali ricombinanti su cellule di mammifero e sua immunogenicità nei topi

Il Baculovirus Display System (BDS), un’eccellente tecnologia di visualizzazione della superficie degli eucarioti che offre i vantaggi di sicurezza, efficienza ed economia, è ampiamente utilizzato in biomedicina. Uno studio precedente con rBacmid-Δgp64-ires-gp64 di espressione a bassa copia  gp64   ha raggiunto un’elevata efficienza nell’espressione e nella co-esposizione di tre proteine ​​​​fluorescenti (GFP, YFP e   mCherry  ).
  1. Tuttavia, la bassa espressione di GP64 nei baculovirus ricombinanti riduce anche l’efficienza della trasduzione del baculovirus ricombinante nelle cellule di mammifero. Inoltre, il promotore del baculovirus  non ha attività di espressione nelle cellule di mammifero e quindi non può soddisfare i requisiti applicativi dei vettori del baculovirus per BDS  .
  2. Sulla base di ricerche precedenti, questo studio ha prima determinato l’attività di espressione dei promotori nelle   cellule di insetto Spodoptera frugiperda   9 e nelle cellule di mammifero e ha testato con successo il primissimo   promotore pie1   per mediare la coespressione di molti geni.
  3. In secondo luogo, sfruttando l’effetto di presentazione dell’involucro proteico INVASIN e VSVG, l’efficienza della trasduzione delle particelle di baculovirus ricombinante in cellule non ospiti è stata notevolmente migliorata.
  4. Infine, sulla base del miglioramento di cui sopra, è stato costruito con alta efficienza un vettore di baculovirus ricombinante che mostra le quattro proteine ​​antigeniche. Rispetto al BDS tradizionale, il sistema rBacmid-Δgp64 ha mostrato un  aumento di circa 3 volte dell’efficienza di visualizzazione della proteina bersaglio e ha indotto un aumento di circa 4 volte del   titolo anticorpale sierico  contro antigeni bersaglio nei topi Bal B / c.
  5. Questo studio ha esplorato sistematicamente l’uso di una nuova tecnologia di co-visualizzazione multi-gene nella ricerca multi-vaccino ei risultati forniscono la base per lo sviluppo di nuove tecnologie BDS.

Disturbo della funzione cinetocore da parte della proteina legante GFP nel lievito di scissione

  • L’uso di mutazioni genetiche per studiare la funzione delle proteine ​​in vivo è un paradigma centrale della biologia moderna. Gli anticorpi camelidi a dominio   singolo generati  contro GFP sono stati progettati come nanocorpi o proteine ​​​​leganti GFP (GBP) che possono legare GFP nonché alcune varianti GFP con elevata affinità e selettività. In questo studio, abbiamo utilizzato la  proteina di fusione GBP-mCherry  come strumento per interrompere le funzioni naturali di diverse proteine ​​​​cinetocore nel lievito diviso Schizosaccharomyces pombe.
  • Abbiamo scoperto che le cellule che esprimono sia    la proteina Cnp1 del cinetocore interno marcata con GBP- mCherry che GFP erano sensibili al calore e al tiabendazolo (TBZ) del farmaco dei microtubuli. Inoltre, GBP-mCherry che prende di mira il cinetocore  da parte di   diverse importanti proteine ​​​​del cinetocore etichettate con GFP causa difetti nella fedele segregazione dei cromosomi. Pertanto, questa impostazione viola le funzioni dei cinetocori e fa sì che le cellule si comportino come mutanti condizionali.
  • Il nostro studio evidenzia il potenziale dell’utilizzo di GBP come strumento generale per interrompere la funzione di alcune proteine ​​​​etichettate con GFP in vivo per comprendere la loro importanza funzionale per determinati processi fisiologici, non solo nel lievito ma anche potenzialmente in altri sistemi modello.

ESPRESSIONE NON TARGET DI VIRUS CRE E ADENOVIRUS NEI TOPI WILD-TYPE C57BL / 6J

  • I virus adeno-associati (AAV) sono uno strumento ampiamente utilizzato nelle neuroscienze per etichettare, tracciare e/o manipolare in modo efficiente le popolazioni neuronali. Il targeting altamente specifico può essere ottenuto dalla ricombinasi dipendente dall’AAV in combinazione con linee di roditori transgenici che esprimono la ricombinasi Cre in alcuni tipi di cellule. La visualizzazione dell’espressione del virus viene in genere ottenuta con proteine ​​reporter fluorescenti (ad es. GFP o   mCherry  ) confezionate nel genoma AAV. Sebbene la fluorescenza non amplificata sia generalmente sufficiente per osservare l’espressione del virus, l’amplificazione immunoistochimica di un reporter fluorescente viene utilizzata di routine per migliorare visualizzazione dei virus. Nel presente studio, l’AAV Cre-dipendente è stato iniettato nella corteccia di nuovi topi C57BL / 6J di tipo selvatico.
  • Sebbene abbiamo osservato un’espressione del doppio frame di lettura aperto invertito (DIO) debole ma coerente non amplificata oltre il target target nei topi C57BL / 6J,   l’amplificazione dell’anticorpo reporter GFP o  mCherry   ha rivelato una notevole espressione indipendente da Cre del virus. L’espressione a valle dei costrutti DIO nei topi C57BL / 6J wild-type era indipendente dal venditore, dal sierotipo AAV o dal promotore. Abbiamo anche valutato se l’espressione indipendente da Cre ha un effetto funzionale attraverso i recettori del recettore del progettista attivato solo dal progettista (DREADD).

mCherry Antibody

20-abx159607 Abbexa
  • 272.00 EUR
  • 230.00 EUR
  • 100 ug
  • 50 ug

mCherry Antibody

abx332840-100ul Abbexa 100 ul 425 EUR

mCherry Antibody

5993-30T Biovision 146 EUR

mCherry antibody

70R-12458 Fitzgerald 100 ug 527 EUR

S-100 Antibody

3958-100 Biovision 316 EUR

Anti-HIV Type 1 gp41 Clone 10E9 (100 µg)

0801006 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

Anti-HIV Type 1 p17 Clone 2D11 (100 µg)

0801076 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

mCherry

MO22192 Neuromics 100 ul 435 EUR

GFP Antibody, 100 uL

P601-100 101Bio - Ask for price

CD1b(100-1A5) Antibody

BNC041044-100 Biotium 100uL 199 EUR

CD1b(100-1A5) Antibody

BNC471044-100 Biotium 100uL 199 EUR

CD1b(100-1A5) Antibody

BNCAP1044-100 Biotium 100uL 199 EUR

CD1b(100-1A5) Antibody

BNCB1044-100 Biotium 100uL 199 EUR

CD1b(100-1A5) Antibody

BNC811044-100 Biotium 100uL 199 EUR

CD1b(100-1A5) Antibody

BNC701044-100 Biotium 100uL 199 EUR

CD1b(100-1A5) Antibody

BNC881044-100 Biotium 100uL 199 EUR

CD1b(100-1A5) Antibody

BNC611044-100 Biotium 100uL 199 EUR

CD1b(100-1A5) Antibody

BNC681044-100 Biotium 100uL 199 EUR

CD1b(100-1A5) Antibody

BNC051044-100 Biotium 100uL 199 EUR

CD1b(100-1A5) Antibody

BNUB1044-100 Biotium 100uL 209 EUR

CD1b(100-1A5) Antibody

BNC431044-100 Biotium 100uL 199 EUR

CD1b(100-1A5) Antibody

BNCH1044-100 Biotium 100uL 199 EUR

CD1b(100-1A5) Antibody

BNC551044-100 Biotium 100uL 199 EUR

CD1b(100-1A5) Antibody

BNC941044-100 Biotium 100uL 199 EUR

CD1b(100-1A5) Antibody

BNC801044-100 Biotium 100uL 199 EUR

CD1b(100-1A5) Antibody

BNC401044-100 Biotium 100uL 199 EUR

mCherry-Tag Antibody

1-CSB-PA000343 Cusabio
  • 222.00 EUR
  • 195.00 EUR
  • 100ug
  • 50ug

Anti-mCherry antibody

STJ120297 St John's Laboratory 100 µl 526 EUR

Anti-mCherry antibody

STJ140000 St John's Laboratory 300 µg 270 EUR

Anti-mCherry antibody

STJ140001 St John's Laboratory 300 µg 270 EUR

mCherry Monoclonal Antibody

ABM40125-003ml Abbkine 0.03ml 158 EUR

mCherry Monoclonal Antibody

ABM40125-01ml Abbkine 0.1ml 289 EUR

mCherry Monoclonal Antibody

ABM40125-02ml Abbkine 0.2ml 414 EUR

mCherry-tag Antibody

20-abx134448 Abbexa
  • 356.00 EUR
  • 537.00 EUR
  • 217.00 EUR
  • 100 ul
  • 200 ul
  • 30 ul

mCherry-tag Antibody

20-abx134449 Abbexa
  • 356.00 EUR
  • 537.00 EUR
  • 217.00 EUR
  • 100 ul
  • 200 ul
  • 30 ul

mCherry-tag Antibody

20-abx134450 Abbexa
  • 356.00 EUR
  • 537.00 EUR
  • 217.00 EUR
  • 100 ul
  • 200 ul
  • 30 ul

mCherry tag Antibody

abx019132-100ug Abbexa 100 ug 356 EUR

mCherry-Tag Antibody

20-abx242885 Abbexa
  • 328.00 EUR
  • 272.00 EUR
  • 100 ug
  • 50 ug

mCherry-Tag Antibody

20-abx330249 Abbexa
  • 314.00 EUR
  • 244.00 EUR
  • 100 ug
  • 50 ug

mCherry-Tag Antibody

20-abx330282 Abbexa
  • 314.00 EUR
  • 244.00 EUR
  • 100 ug
  • 50 ug

Anti-mCherry antibody

STJ97027 St John's Laboratory 200 µl 197 EUR

mCherry-Tag Antibody

T0090 Affbiotech 1ml 920 EUR

LB-100

B4846-100 ApexBio 100 mg 860 EUR

AIM-100

A3148-100 ApexBio 100 mg 1859 EUR

Anti-HTLV Type I p19 Clone TP-7 (100 µg)

0801003 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

Anti-HIV Type 1 p24 Clone 38/8.7.47 (100 µg)

0801004 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

Anti-HIV Type 1 p17 Clone 32/5.8.42 (100 µg)

0801005 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

Anti-HIV Type 1 RT Clone 39/4.12.2 (100 µg)

0801007 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

Anti-HTLV Type I p24 Clone 46/3.24.4 (100 µg)

0801018 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

Anti-HIV Type 1 p17 Clone 32/1.24.89 (100 µg)

0801077 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

Anti-HIV Type 1 p24 Clone 32/5.17.76 (100 µg)

0801078 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

Anti-HIV Type 1 p24 Clone 39/5.1.23 (100 µg)

0801079 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

Anti-HIV Type 1 p24 Clone 39/5.4A (100 µg)

0801080 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

Anti-HIV Type 1 p24 Clone 39/6.14 (100 µg)

0801081 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

Anti-HTLV Type I p19 Clone 45/6.11.1.3 (100 µg)

0801082 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

Anti-HTLV Type I gp46 Clone 67/5.5.13.1 (100 µg)

0801084 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

Anti-HTLV Type I gp46 Clone 68/4.11.21 (100 µg)

0801085 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

Anti-HTLV Type II gp46 Clone 73/4.9.8 (100 µg)

0801086 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

Anti-HTLV Type II p24 Clone 75/4.21.11 (100 µg)

0801087 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

Anti-HTLV Type II p19 Clone 78/6.18.07 (100 µg)

0801093 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

LIMITED QTY-rhIL-2 Recombinant Human Interleukin-2 (100 µg)

0802001 Zeptometrix 100 µg 362 EUR

Anti-HTLV Type I gp46 Clone 65/6C2.2.34 (100 µg)

0802004 Zeptometrix 100 µg 284 EUR

ExoStd? Lyophilized Exosome Standard (100 µg, Human Plasma, 2 vials)

M1041-2 Biovision 711 EUR

ExoStd? Lyophilized Exosome Standard (100 µg, Human Plasma, 4 vials)

M1041-4 Biovision 1137 EUR

ExoStd? Lyophilized Exosome Standard (100 µg, Human Plasma, 6 vials)

M1041-6 Biovision 1572 EUR

ExoStd? Lyophilized Exosome Standard (100 µg, Human Serum, 2 vials)

M1043-2 Biovision 713 EUR

ExoStd? Lyophilized Exosome Standard (100 µg, Human Serum, 4 vials)

M1043-4 Biovision 1132 EUR

ExoStd? Lyophilized Exosome Standard (100 µg, Human Serum, 6 vials)

M1043-6 Biovision 1572 EUR

ExoStd? Lyophilized Exosome Standard (100 µg, Human Urine, 2 vials)

M1045-2 Biovision 707 EUR

ExoStd? Lyophilized Exosome Standard (100 µg, Human Urine, 4 vials)

M1045-4 Biovision 1137 EUR

ExoStd? Lyophilized Exosome Standard (100 µg, Human Urine, 6 vials)

M1045-6 Biovision 1572 EUR

ExoStd? Lyophilized Exosome Standard (100 µg, Human Saliva, 2 vials)

M1047-2 Biovision 729 EUR

ExoStd? Lyophilized Exosome Standard (100 µg, Human Saliva, 4 vials)

M1047-4 Biovision 1137 EUR

ExoStd? Lyophilized Exosome Standard (100 µg, Human Saliva, 6 vials)

M1047-6 Biovision 1621 EUR

ExoStd? Lyophilized Exosome Standard (100 µg, U87 MG, 2 vials)

M1055-2 Biovision 718 EUR

ExoStd? Lyophilized Exosome Standard (100 µg, U87 MG, 4 vials)

M1055-4 Biovision 1142 EUR

ExoStd? Lyophilized Exosome Standard (100 µg, U87 MG, 6 vials)

M1055-6 Biovision 1616 EUR

Amphotericin B (Fungizone) Sol, 250 µg/mL

CCM1120-100 Bio Basic 100 mL 110.23 EUR

bcl-2(100/D5) Antibody

BNC040045-100 Biotium 100uL 199 EUR

bcl-2(100/D5) Antibody

BNC470045-100 Biotium 100uL 199 EUR

bcl-2(100/D5) Antibody

BNC550045-100 Biotium 100uL 199 EUR

bcl-2(100/D5) Antibody

BNCB0045-100 Biotium 100uL 199 EUR

bcl-2(100/D5) Antibody

BNC810045-100 Biotium 100uL 199 EUR

bcl-2(100/D5) Antibody

BNC700045-100 Biotium 100uL 199 EUR

bcl-2(100/D5) Antibody

BNC880045-100 Biotium 100uL 199 EUR

bcl-2(100/D5) Antibody

BNC940045-100 Biotium 100uL 199 EUR

bcl-2(100/D5) Antibody

BNC680045-100 Biotium 100uL 199 EUR

bcl-2(100/D5) Antibody

BNCAP0045-100 Biotium 100uL 199 EUR

bcl-2(100/D5) Antibody

BNC050045-100 Biotium 100uL 199 EUR

bcl-2(100/D5) Antibody

BNC400045-100 Biotium 100uL 199 EUR

Dato l’uso diffuso di DIO AAV ricombinanti da parte della comunità delle neuroscienze, i nostri dati supportano un’attenta considerazione quando si utilizzano costrutti DIO negli animali di controllo.

Variabile simultanea – Doppia lastra – Angiografia TOF MR a eco e imaging ponderato per la conformità

  • In questo articolo, proponiamo un nuovo metodo 3D a doppia eco per l’angiografia simultanea a risonanza magnetica multipiastrinica time-of-flight (TOF MRA) e l’imaging a piastrine singole (SWI) pesate per sensibilità. Il precedente schema di riordino specifico per l’eco k-space per l’arteriovenografia a doppio eco compatibile (CODEA) è stato perfezionato per applicare impulsi di eccitazione RF per più piastre sottili e una singola piastra spessa rispettivamente al primo (TOF MRA) e al secondo (SWI) echi . Il CODEA a disco singolo e il CODEA a disco multiplo (CODEA Fixed Board) sono stati inoltre acquisiti come riferimento per il confronto con la proposta scheda variabile CODEA.
  • L’imaging parallelo è stato anche testato per l’accelerazione del metodo proposto. TOF MRA e SWI dalla lastra variabile CODEA proposta erano visivamente e quantitativamente comparabili  rispettivamente con TOF MRA a piastra multipla e SWI a piastra singola, ottenuti separatamente dal CODEA a piastra fissa. L’imaging parallelo ha ridotto il tempo di scansione da 10,3 a 5,6 minuti. Inoltre, l’approccio a piastra variabile proposto ha migliorato la continuità del vaso ai confini della piastra TOF MRA per CODEA e per il metodo convenzionale a eco singolo. Il programma CODEA a piastra variabile proposto ha fornito MRA TOF multistrato e SWI a piastra singola contemporaneamente in un tempo di scansione clinicamente valido di ~ 5 minuti con un impatto minimo sulla qualità dell’immagine, riducendo al contempo gli artefatti del bordo della lastra in TOF MRA.

Imaging rapido dell’intero cervello della materia grigia con un eco spin echo tridimensionale a piastra singola   : uno   studio di fattibilità.

  1. Per ottenere l’imaging rapido dell’intero cervello ad alta risoluzione (GM) sviluppando una nuova sequenza di impulsi a doppia eco a piastra singola, tridimensionale, eco di rotazione rapida e ricostruzione selettiva GM.
  2. A differenza dell’imaging GM convenzionale, che utilizza una preparazione dispendiosa in termini di tempo per recuperare la doppia inversione, la sequenza di impulsi proposta è progettata per consistere in due parti divise lungo il treno di eco, con la prima metà dedicata all’ottenimento di materia di attenuazione bianca (IR) indotta dall’inversione e l’evoluzione a due stadi del segnale GM è indotta da un angolo di rotazione variabile, mentre l’altra metà dei segnali si trova solo nel liquido cerebrospinale. Programmi di rotazione variabile multistadio ottimizzati e  ricampionamento per ottenere segnali GM elevati bilanciando i segnali del liquido cerebrospinale tra i segnali ECHO.Le immagini GM selettive sono state quindi ricostruite direttamente da una sottrazione ponderata tra ECHO, risolvendo il problema del recupero del segnale sparso. Sono stati effettuati test in vivo per testare l’efficacia del metodo proposto rispetto al recupero convenzionale a doppia inversione.
  3. Il metodo proposto, ottenendo l’imaging GM isotropico dell’intero cervello di 1 millimetro in 5,5 minuti, ha mostrato prestazioni migliori rispetto al recupero a doppia inversione convenzionale nella creazione di immagini solo GM senza artefatti o rumore visibili.
  4. Abbiamo dimostrato con successo la fattibilità del metodo proposto per ottenere l’imaging cerebrale GM completo in un tempo di imaging clinicamente accettabile. Il metodo proposto dovrebbe essere un’alternativa promettente al recupero convenzionale a doppia inversione nelle applicazioni cliniche. Magn Reson Med 78: 1691-1699, 2017. © 2017 Società internazionale di risonanza magnetica in medicina.

Riduzione del reciproco accoppiamento spaziale tra   antenne patch a doppia  polarizzazione mediante   piastre  metamateriali accoppiate.

L’accoppiamento reciproco all’interno di un array di antenne è tipicamente causato da due percorsi: perdita di segnale da correnti conduttive su uno sfondo metallico o da un’onda superficiale lungo i substrati; dispersione radio ricevuta dallo spazio tra gli elementi dell’antenna. Il primo può essere abbassato modificando la distribuzione delle correnti superficiali, come riportato in letteratura.  Ma per quest’ultimo, l’accoppiamento dovuto alla dispersione di radiazioni, i metodi tradizionali che utilizzano la manipolazione del circuito possono essere inefficaci. In questo articolo proponiamo e progettiamo un nuovo tipo di modulo di disaccoppiamento, che consiste in piastre di metamateriali legati (MTM).
Due classi di particelle MTM, struttura interdigitale (IS) e risonatori ad anello diviso (SRR), sono adattate per fornire la prima e la seconda modulazione del segnale. Confermiamo la sua funzione di ridurre la dispersione di radiazioni tra due antenne patch a doppia polarizzazione. Il prototipo è prodotto in un volume di lunghezza d’onda inferiore (0,6 λ × 0,3 λ × 0,053 λ) per fornire un miglioramento di 7 dB sia per la copolarità che per l’isolamento della polarizzazione incrociata da 1,95 a 2,2 GHz. Il progetto ha un buon potenziale per la comunicazione wireless ei sistemi radar.

RILEVAMENTO DEI DIFETTI SULLA SUPERFICIE DEL PANNELLO  : UNA   NUOVA STRATEGIA PER  UN DISPOSITIVO DI ACCOPPIAMENTO A DOPPIO   CARICO BASATA SULL’IMMAGINE DI UN GIUNTO sfocato

Per fornire un accurato sistema di controllo dei difetti superficiali e per incorporare l’automazione di un solido metodo di segmentazione dell’immagine su una linea di produzione di routine, è stato presentato un approccio generale all’estrazione e alla determinazione dei difetti superficiali di una lastra di colata continua (piastra CC). L’applicabilità del sistema non riguarda solo la scheda CC.
  • Durante la progettazione del sistema, abbiamo combinato le strategie dell’imaging a scansione tradizionale (LS-imaging) con un CCD line array (dispositivo ad accoppiamento di carica) e un CCD a scansione laser tridimensionale (3D) (AL-imaging). Il suo scopo è rimuovere i limiti di un determinato sistema di imaging.
  • Nel sistema, le immagini ottenute da due sensori CCD sono allineate con precisione nello spazio e nel tempo utilizzando uno schema di registrazione basato su informazioni completo e al massimo reciproco. Quindi le informazioni sull’immagine vengono combinate da questi due sottosistemi come le informazioni 2D continue nell’imaging LS e le informazioni sulla discesa 3D nell’imaging AL.
  • Infine, sulla base del consolidato sistema di imaging a doppia scansione  , è stata progettata la posizione della regione di interesse (ROI) in base alle specifiche del seme ed è stata utilizzata la determinazione della ROI  mediante l’algoritmo iterativo di connessione fuzzy relativa (IRFC) per ottenere risultati di ispezione accurati .
  • Il nostro metodo tiene conto dei vantaggi complementari di due comuni sistemi di visione artificiale (MV) e lavora per competere con le soluzioni più recenti, come evidenziato dal confronto dei risultati sperimentali.
  • Per la prima volta è stata proposta una strategia comune di scansione delle immagini per l’ispezione dei difetti superficiali delle lastre CC, che consente strategie di ROI efficienti per l’ispezione VM.
  • Tracciare più ROI utilizzando un IRFC in quest’area di ricerca potrebbe migliorare ulteriormente i risultati.

Risonanze di Fano a doppia banda con fattore di alta qualità indotte da stati di doppio legame nel continuum utilizzando una lastra di nanoforo planare

Nella fotonica, è essenziale ottenere risonanze (Q) di alta qualità per migliorare le prestazioni dei dispositivi ottici. A questo punto, mostriamo che le risonanze Fano a doppia banda ad alto Q possono essere ottenute con una piastra planare a nanofori (PNS) basata sull’eccitazione di stati a doppio legame in un continuum (BIC). Contraendo o espandendo i fori del superreticolo PNS tetramerizzato, i due BIC con protezione della simmetria possono essere indotti a risonanze Fano a doppia banda e le loro posizioni e il loro fattore di merito possono essere sintonizzati in modo flessibile.

Lower Chamber - AE-6500(6450) - Base Unit

2398250 Atto 1unit 335 EUR

AE-6210 Slab Gel Cast, 1-mm 12-well

2392980 Atto 1unit 634 EUR

digital dry bath, dual chamber, without blocks, 115V

BCM1408 Bio Basic 1 pcs, 1 UNIT 745.83 EUR

AE-6407 0.75mm Dual Mini Gel Cast

2393012 Atto 1unit 326 EUR

Mouse C3 ELISA Kit, 96 tests, Quantitative

6220 Alpha Diagnostics 1 kit 712 EUR

AE-6401 1 mm Dual Mini Gel Cast

2393010 Atto 2unit 351 EUR

WSE-1165 Mini-Slab 1set

2322197 Atto 1unit 672 EUR

Zaire Ebola virus glycoprotein (EVGP) coated plate for use in #AE-320620 ELISA kit (5 plates/pk)

AE-320621 Alpha Diagnostics 1 1846 EUR

WSE-1150M pageRunAce Chamber

2321650 Atto 1unit 867 EUR

WSE-1150P pageRunAce Chamber

2321660 Atto 1unit 867 EUR

Set of 10 Biolipidure Reagents

Biolipidure-set Biolipidure 10mLx10 1517 EUR

StemBoost? YPAC Cocktail Set (1000X), Sterile-Filtered

K871-set Biovision 958 EUR

Random Nanofibers 8 Chamber Slide

3D00007 Neuromics 700 nm-PCLs 111 EUR

Aligned Nanofibers 8 Chamber Slide

3D00013 Neuromics 700 nm-PCLs 114 EUR

WSE-1190 Multi Mini-Slab Gel Cast

2393031 Atto 1unit 460 EUR

StemBoost? Reprogramming Cocktail Set I (1000X), Sterile-Filtered

K869-set Biovision 849 EUR

StemBoost? Reprogramming Cocktail Set II (1000X), Sterile-Filtered

K870-set Biovision 838 EUR

StemBoost? 2i-Reprogramming Cocktail Set (1000X), Sterile-Filtered

K889-set Biovision 620 EUR

Antigen-Antibody Pens, a set of any 3 pens

PEN13-SET Alpha Diagnostics 3 451 EUR

StemBoost? SMAD Signaling Inhibitor Cocktail Set (1000X), Sterile-Filtered

K877-set Biovision 512 EUR

StemBoost? Neuronal Cell Induction Cocktail Set (100X), Sterile-Filtered

K891-set Biovision 805 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNCA0371-250 Biotium 250uL 383 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNCAP0371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNCAP0371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC810371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC810371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC880371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC880371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNCB0371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNCB0371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC550371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC550371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC430371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC430371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC470371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC470371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC940371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC940371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNCP0371-250 Biotium 250uL 383 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC040371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC040371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC050371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC050371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNCR0371-250 Biotium 250uL 383 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNUB0371-100 Biotium 100uL 209 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNUB0371-500 Biotium 500uL 458 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC680371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC680371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC700371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC700371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC800371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC800371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC400371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC400371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC610371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC610371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNCH0371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNCH0371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNUM0371-50 Biotium 50uL 395 EUR

UQCRFS1 Blocking Peptide

33R-6220 Fitzgerald 100 ug 180 EUR

UCK1 antibody

10R-6220 Fitzgerald 100 ul 691 EUR

PDGFD antibody

70R-6220 Fitzgerald 50 ug 467 EUR

Mouse IgA, IgGs (1, 2a, 2b, 3), IgM, and IgE isotype controls (set of 7 IgGs)

20102-SET Alpha Diagnostics 1 Set (100 ugx7) 598 EUR

Monoclonal Cytokeratin, pan (Epithelial Marker) Mouse Monoclonal Antibody [Clone AE-1/AE-3], Clone: AE-1/AE-3

APR15662G Leading Biology 0.1 ml 484 EUR

AE-6530MW mPAGE

2321915 Atto 1unit 554 EUR

AE-1410 EzRun

2332310 Atto 5unit 272 EUR

AE-1412 EzRunC+

2332320 Atto 2unit 272 EUR

AE-1415 EzRunT

2332325 Atto 3unit 311 EUR

AE-1430 EzApply

2332330 Atto 3unit 246 EUR

AE-1435 EzApply2Dkit

2332335 Atto 2unit 387 EUR

AE-1440 EzStandard

2332340 Atto 3unit 311 EUR

AE-1465 EzFastBlot

2332590 Atto 3unit 294 EUR

AE-1460 EzBlot

2332600 Atto 2unit 272 EUR

AE-1490 EzWestBlue

2332630 Atto 2unit 272 EUR

WSE-1165 Mini-Slab 1set (Gel casting kit included)

2322198 Atto 1unit 797 EUR

CORNING COUNTING CHAMBER FOR CORNING CELL COUNTER

480200 CORNING 1/pk 142 EUR

Spring Set - AE-6500(6450) - For Pressure Platen

2398283 Atto 8unit 250 EUR

pENTR1A Dual

PVT11161 Lifescience Market 2 ug 266 EUR

Cytokeratin, Pan (Epithelial Marker); Clone AE-1 & AE-3 (Concentrate)

RA0382-C.1 ScyTek Laboratories 0.1 ml 125 EUR

Cytokeratin, Pan (Epithelial Marker); Clone AE-1 & AE-3 (Concentrate)

RA0382-C.5 ScyTek Laboratories 0.5 ml 300 EUR

Anti-Cytokeratin Antibody Clone AE-1/AE-3, Unconjugated-100ug

MSM2-371-P1 EnQuireBio 100ug 428 EUR

digital dry bath, single chamber, without blocks, 115V

BCM1407 Bio Basic 1 pcs, 1 UNIT 616.42 EUR

CELLSTACK CHAMBER,2 STACK,POLYSTYRENE,STERILE,1/5

3269 CORNING 1/pk 346 EUR

CELLSTACK CHAMBER,10 STACK,POLYSTYRENE,STERILE,1/2

3270 CORNING 1/pk 345 EUR

CELLSTACK CHAMBER,10 STACK,POLYSTYRENE,STERILE,1/6

3271 CORNING 1/pk 930 EUR

CELLSTACK CHAMBER,40 STACK,POLYSTYRENE,STERILE,1/2

3272 CORNING 1/pk 2240 EUR

CELLSTACK CHAMBER,5-STACK,PS,S,1/2

3319 CORNING 1/pk 380 EUR

AE-7065 EzRun MOPS

2332326 Atto 3unit 261 EUR

AE-1440-2 EzStandard

2332345 Atto 2unit 373 EUR

AE-1450 EzStandard prestainBlue

2332347 Atto 2unit 301 EUR

AE-1310 EzStain reverse

2332350 Atto 2unit 330 EUR

AE-1360 EzStain silver

2332360 Atto 2unit 330 EUR
I meccanismi fisici per le  risonanze di Fano a due gamme possono essere interpretati come accoppiamenti di risonanza tra dipoli toroidali elettrici o dipoli magnetici toroidali basati su distribuzioni multiple di campo lontano e distribuzioni di superreticolo di campo vicino. Le risonanze Fano PNS a doppia banda hanno una caratteristica indipendente dalla polarità e possono sopravvivere anche con cambiamenti significativi nei parametri geometrici del PNS, rendendole più adatte per potenziali applicazioni.

Metodo rapido, sensibile e specifico per rilevare il virus nano del riso mediante ibridazione Northern blot

  1. Basato sulla stabilità dell’RNA a doppio filamento (ds), è stato sviluppato un metodo nuovo, veloce, sensibile e specifico per rilevare il dsRNA del virus genomico nano del riso (RDV) mediante ibridazione molecolare.
  2. Contrariamente all’analisi Northern blot standard comunemente usata, il dsRNA viene denaturato sulla macchia nello stato immobilizzato. Pertanto,  il rischio di degradazione dell’RNA a filamento singolo (ss) da parte della ribonucleasi (RNasi) durante la preparazione del campione, l’elettroforesi e il blotting viene eliminato.
Questo metodo supera lo svantaggio della denaturazione incompleta del dsRNA nell’analisi Northern blot. Nel complesso, il metodo appena sviluppato è affidabile, sensibile, molto specifico e di basso livello. L’intera procedura richiede anche meno tempo; può essere fatto in 2-3 giorni. Il nuovo metodo può essere considerato una modifica dell’analisi standard del Northern blot.

Applicazione del test di screening Falcon – test di immunoassorbimento enzimatico (  FAST  -ELISA) e   blot di immunoelettrotransfer enzimatico   (EITB) per determinare l’incidenza della fasciolisi nell’uomo nell’altopiano boliviano

  • Uno studio congiunto della School of Medicine dell’Università di Porto Rico, del Center for Disease Control, del Ministero della Salute boliviano e di organizzazioni di volontariato private (Foster Parents Plan International e Danchurchaid) che operano in Bolivia ha identificato una regione nel nord-ovest dell’Altiplano boliviano vicino a Il lago Titicaca come l’habitat di maggior prevalenza di fascioliasi nelle popolazioni del mondo. Per determinarne la frequenza sono state utilizzate due tecniche sierologiche (test di immunoassorbimento enzimatico Falcon test [FAST-ELISA] e immunoelettrotransfer blot legato a enzimi [EITB]).
  • Cento campioni di siero e 73 campioni di feci sono stati ottenuti dagli indiani Aymara di Corapata, in Bolivia. I livelli di assorbimento dell’anticorpo per gli antigeni di eliminazione della secrezione di Fasciola hepatica sono stati confrontati con i  modelli di bande EITB utilizzando la stessa preparazione dell’antigene. Un FAST-ELISA positivo è stato definito come il valore di assorbanza maggiore  della media più tre deviazioni standard dei due gruppi di controlli negativi normali (portoricano e boliviano).
  • Utilizzando questo criterio, 53 su 100 sieri testati sono risultati positivi con questa tecnica. In questo gruppo, 19 (95%) delle 20 persone che avevano parassiti sono risultate positive anche al test FAST-ELISA. Anche altri 24 soggetti che non hanno ricevuto uova di F. hepatica e 10 che non hanno ricevuto alcun campione sono risultati positivi al test FAST-ELISA. Delle 53 uova di F. hepatica negative, 29 erano anche FAST-ELISA negative. L’analisi EITB dei sieri di individui infetti confermati ha rivelato almeno tre bande di F. hepatica (Fh) con pesi molecolari rispettivamente di 12, 17 e 63 kD. (ASTRATTO DISEGNATO A 250 PAROLE).

IMMUNODIAGNOSTICA DELLA DRACUNCULISI MEDIANTE IL TEST FALCON-SAGGIO IMMUNOSORBENTE LEGATO A ENZIMI (  FAST  -ELISA) E LA TECNICA DI IMMUNO ELETTROTRASFERIMENTO ENZYMATICO (EITB)  .

  1. Lo screening dell’immunosorbente legato all’enzima del test Falcon (FAST-ELISA) e la tecnica enzimatica immunoelectrotransfer blot (EITB) sono stati utilizzati per testare sieri umani con l’antigene Dracunculus medinensis adulto per valutarne il potenziale valore nell’immunodiagnosi della dacuncolosi. I sieri umani utilizzati sono stati ottenuti da pazienti con infezione da D. medinensis pre-brevetto e brevettata o da pazienti infetti da altri nematodi (Onchocerca volvulus e Loa loa) o trematodi (Schistosoma mansoni e S. haematobium) nonché da nigeriani normali non infetti e Controlli portoricani. Nel test FAST-ELISA, i sieri di pazienti con dracunculiasi in prepatenza e brevetto hanno fornito i valori di assorbimento più elevati rispetto ai normali sieri umani.
  2. La maggiore reattività crociata è stata osservata con sieri da oncocercosi; Nessuna reattività crociata è stata osservata con i sieri di individui con schistosomiasi o ematobia loase o mansoni. Secondo l’EITB, i sieri di pazienti con draculosi hanno riconosciuto specificamente la proteina 16 kDa (Dm 16) e gli anticorpi anti-Dm 16 sono scomparsi 2 mesi dopo l’estrazione del verme. Dm 16 è stato diagnosticato dalla fase pre-patente tardiva. La proteina 17 kDa (Dm 17) è stata riconosciuta anche dai sieri di dracunculiasi, ma gli anticorpi anti-Dm 17 sono scomparsi più lentamente ed erano presenti 1 anno dopo il recupero. Gli antigeni D. medinensis da 16 kDa e 17 kDa possono essere utili nell’immunodiagnosi della dracuncolosi.

Quantificazione delle proteine ​​su gel e blot mediante fluorescenza infrarossa Coomassie Blue e Fast Green.

  1. La colorazione blu di Coomassie di gel e blot è ampiamente utilizzata per il rilevamento e la quantificazione delle proteine ​​mediante densitometria. Abbiamo scoperto che Coomassie Blue o Fast Green FCF si legano alle proteine ​​fluorescenti del vicino infrarosso. Abbiamo utilizzato questa proprietà per  sviluppare un metodo rapido e sensibile per rilevare e quantificare le proteine ​​in gel e blot  .
  2. La risposta di fluorescenza è quantificata per un contenuto proteico da 10 ng a 20 microg per banda o spot. La colorazione e la decolorazione richiedono solo 30 minuti e il metodo è compatibile con la successiva immunorilevazione.

Tecnica modificata di western  blot per il  rilevamento rapido   dell’eme ossigenasi (HO-1 / HO-2) in vari tessuti e organi di animali da esperimento

  • Lo scopo di questo studio era definire tutte le condizioni necessarie per la rilevazione dell’eme ossigenasi (HO) mediante la tecnica del western blot. Il nostro metodo di immunoblotting modificato ha consentito di rilevare HO dopo 2 ore di elettrotrasferimento su membrane di nitrocellulosa, che evidentemente ha ridotto  i tempi di test senza perdere la sensibilità e la specificità nel rilevare HO in vari tessuti e organi di animali da esperimento.
  • HO è stato rilevato nel cervello, cuore, rene, fegato, polmone, milza, testicoli e timo del topo e del ratto testati in una quantità che fornisce la prova che questa tecnica di immunoblotting modificata è sufficientemente sensibile da indurre l’esistenza di questo enzima in vari tessuti e organi degli animali. In conclusione, il nostro metodo Western blot modificato consente il rilevamento rapido di HO, che può essere utile per ulteriori ricerche quantitative più avanzate.

Rapid    Western   blot  migliorato per la quantificazione mediante etichettatura a fluorescenza diretta degli anticorpi primari

  1. Le procedure Western blot esistono da molto tempo e i recenti progressi hanno aumentato la sensibilità delle tecniche di luminescenza in modo tale che la necessità di sonde radioattive è stata limitata a poche applicazioni. Tuttavia, la maggior parte dei protocolli richiede più di 6 ore e spesso richiede più di un giorno. La maggior parte delle tecniche richiede un anticorpo secondario coniugato a un enzima che catalizza una reazione cromatica per migliorare un segnale rilevabile. Tuttavia, entrambi i processi, il legame dell’anticorpo secondario e la reazione catalizzata con il colorante, sono  fonti di errore, quest’ultima essendo svantaggiosa per un segnale che è lineare nell’intervallo più ampio dell’antigene rilevato.
  2. Al fine di migliorare la procedura più comunemente utilizzata per quantificazione e convenienza, abbiamo studiato l’uso dell’etichettatura fluorescente di anticorpi monoclonali primari contro le subunità della RNA polimerasi di Escherichia coli (beta ‘, sigmaE e sigmaFecI) e il loro uso nell’analisi Western blot. Abbiamo ottenuto una sensibilità (<1 ng di proteina rilevabile) paragonabile alla maggior parte delle tecniche luminescenti.

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNCAP0371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC810371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC810371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC880371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC880371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNCB0371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNCB0371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC550371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC550371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC430371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC430371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC470371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC470371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC940371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC940371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNCP0371-250 Biotium 250uL 383 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC040371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC040371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC050371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC050371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNCR0371-250 Biotium 250uL 383 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNUB0371-100 Biotium 100uL 209 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNUB0371-500 Biotium 500uL 458 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC680371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC680371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC700371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC700371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC800371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC800371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC400371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC400371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC610371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNC610371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNCH0371-100 Biotium 100uL 199 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNCH0371-500 Biotium 500uL 544 EUR

Cytokeratin pan(AE-1 / AE-3) Antibody

BNUM0371-50 Biotium 50uL 395 EUR

Monoclonal Cytokeratin, pan (Epithelial Marker) Mouse Monoclonal Antibody [Clone AE-1/AE-3], Clone: AE-1/AE-3

APR15662G Leading Biology 0.1 ml 484 EUR

AE-6530MW mPAGE

2321915 Atto 1unit 554 EUR

AE-1410 EzRun

2332310 Atto 5unit 272 EUR

AE-1412 EzRunC+

2332320 Atto 2unit 272 EUR

AE-1415 EzRunT

2332325 Atto 3unit 311 EUR

AE-1430 EzApply

2332330 Atto 3unit 246 EUR

AE-1435 EzApply2Dkit

2332335 Atto 2unit 387 EUR

AE-1440 EzStandard

2332340 Atto 3unit 311 EUR

AE-1460 EzBlot

2332600 Atto 2unit 272 EUR

AE-1490 EzWestBlue

2332630 Atto 2unit 272 EUR

Rat Kidney Whole tissue lysate

RAL-1465 Alpha Diagnostics 1 mg 524 EUR

Angiotensin

RP-1465 Alpha Diagnostics 1 mg 286 EUR

ZW10 antibody

10R-1465 Fitzgerald 100 ug 512 EUR

ASK1 antibody

20R-1465 Fitzgerald 100 ug 673 EUR

AURKA Blocking Peptide

33R-1465 Fitzgerald 100 ug 180 EUR

Cholesterol Quantitation Kit

55R-1465 Fitzgerald 100 assays 723 EUR

proBNP antibody (biotin)

60R-1465 Fitzgerald 100 ug 327 EUR

CD10 antibody (biotin)

61R-1465 Fitzgerald 100 ug 284 EUR

PCBP2 antibody

70R-1465 Fitzgerald 100 ug 377 EUR

IAA-BSA

80-1465 Fitzgerald 1 mg 349 EUR

ECHS1 protein (His tag)

80R-1465 Fitzgerald 100 ug 305 EUR

Cytokeratin, Pan (Epithelial Marker); Clone AE-1 & AE-3 (Concentrate)

RA0382-C.1 ScyTek Laboratories 0.1 ml 125 EUR

Cytokeratin, Pan (Epithelial Marker); Clone AE-1 & AE-3 (Concentrate)

RA0382-C.5 ScyTek Laboratories 0.5 ml 300 EUR

Anti-Cytokeratin Antibody Clone AE-1/AE-3, Unconjugated-100ug

MSM2-371-P1 EnQuireBio 100ug 428 EUR

AE-6530M mPAGE Chamber

2321900 Atto 1unit 429 EUR

AE-6530P mPAGE Chamber

2321905 Atto 1unit 429 EUR

Dummy plate, AE-6220

2328796 Atto 3unit 276 EUR

AE-7065 EzRun MOPS

2332326 Atto 3unit 261 EUR

AE-1440-2 EzStandard

2332345 Atto 2unit 373 EUR

AE-1450 EzStandard prestainBlue

2332347 Atto 2unit 301 EUR

AE-1310 EzStain reverse

2332350 Atto 2unit 330 EUR

AE-1360 EzStain silver

2332360 Atto 2unit 330 EUR

AE-1340 EzStain Aqua

2332370 Atto 3unit 311 EUR

AE-1390 SDS-eliminant

2332390 Atto 2unit 301 EUR

AE-1475 EzBlock Chemi

2332615 Atto 3unit 294 EUR

AE-1476 EzBlock BSA

2332616 Atto 3unit 294 EUR

AE-1477 EzBlock CAS

2332617 Atto 3unit 294 EUR

Spring Set , AE-6220

2392051 Atto 5unit 259 EUR

AE-6935B Visirays-B

2008001 Atto 1unit 2384 EUR

AE-6935GS Visirays-GS

2008011 Atto 1unit 2384 EUR

AE-6935GL Visirays-GL

2008012 Atto 1unit 2384 EUR

Monoclonal Cytokeratin, pan (Epithelial Marker) Antibody, Clone: AE-1/AE-3

APR14634G Leading Biology 0.1 ml at 0.1mg/ ml 484 EUR

Monoclonal Cytokeratin, pan (Epithelial Marker) Antibody, Clone: AE-1/AE-3

APR14635G Leading Biology 7 ml 484 EUR

AE-6111 Agarose EP Kit

2322178 Atto 1unit 863 EUR

AE-6200 Slab EP Chamber

2392985 Atto 1unit 981 EUR

Gel carrier for AE-6541

2394140 Atto 10unit 253 EUR

Histone H1(AE-4) Antibody

BNCA0096-250 Biotium 250uL 383 EUR

Cytokeratin LMW(AE-1) Antibody

BNCA0253-250 Biotium 250uL 383 EUR

Cytokeratin HMW(AE-3) Antibody

BNCA0257-250 Biotium 250uL 383 EUR

Nuclear Membrane(AE-5) Antibody

BNCA0867-250 Biotium 250uL 383 EUR

Golgi Complex(AE-6) Antibody

BNCA0868-250 Biotium 250uL 383 EUR

Mitochondrial Marker(AE-1) Antibody

BNCA0905-250 Biotium 250uL 383 EUR

UACA / Nucling(AE-5) Antibody

BNCA0956-250 Biotium 250uL 383 EUR

Histone H1(AE-4) Antibody

BNCAP0096-100 Biotium 100uL 199 EUR

Histone H1(AE-4) Antibody

BNCAP0096-500 Biotium 500uL