Sondare la nanoelettroporazione e richiudere la membrana cellulare mediante penetrazione di ioni Ca2+ e Ba2+.

  1. Il principale effetto biologico di un campo elettrico pulsato di nanosecondi (nsPEF) è la permeabilizzazione permanente della membrana cellulare, che è spesso attribuita alla formazione di pori di dimensioni nanometriche. Tali pori possono essere troppo piccoli per essere rilevati dall’assorbimento di coloranti fluorescenti. Abbiamo esaminato se gli ioni Ca  2+  , Cd  2+  , Zn  2+  e Ba  2+   potessero essere usati come marcatori di nanoporazione. L’imaging time-lapse  è stato eseguito in cellule CHO, BPAE e HEK caricate con coloranti Fluo-4,   Calbryte  o Fluo-8. Ca  2+   e Ba  2+   non hanno modificato la fluorescenza nelle cellule intatte mentre il loro ingresso dopo nsPEF ha aumentato la fluorescenza in <1 ms.
  2. La soglia per un impulso di 300 ns era 1,5-2 kV/cm, significativamente inferiore a > 7 kV/cm per la formazione di pori più grandi che consentivano al colorante YO-PRO-1, TO-PRO-3 o propidio di entrare nel interno. cellule. L’immissione di Ba  2+   ha comportato un graduale aumento delle emissioni che hanno raggiunto un livello stabile entro 2 minuti o, con un nsPEF più intenso, sono aumentate continuamente per almeno 30 minuti. L’ ingresso  di Ca 2+   potrebbe indurre il rilascio di calcio indotto dal calcio (CICR) e la successiva rimozione di Ca  2+   dal citosol, che ha influenzato significativamente l’andamento temporale, la polarizzazione, l’ampiezza e la dose-dipendenza del cambiamento della fluorescenza. Sia Ca  2+  che Ba  2+   si sono rivelati marcatori sensibili di nanoporazione, con Ba  2+  è più affidabile nel monitoraggio del danneggiamento del diaframma e della richiusura.

Valutazione dell’effetto della caliculina A sulla formazione di focolai γH2AX / 53BP1 e apoptosi nei linfociti del sangue ombelicale umano

  • L’inibitore della defosforilazione caliculin A (  cal   A) inibisce la scomparsa dei focolai di riparazione del DNA γH2AX indotti dalle radiazioni nei linfociti umani  Tuttavia, altri studi non hanno mostrato cambiamenti nella cinetica di induzione e perdita del focus γH2AX nelle cellule irradiate. Sebbene l’apoptosi possa interagire con la cinetica di formazione dei focolai, non è stata osservata nelle cellule irradiate insieme ai focolai di riparazione del DNA. Pertanto, per confermare una spiegazione plausibile per la variabilità significativa nei risultati di questi studi, abbiamo valutato l’effetto di   cal   A (1 e 10 nM) sui focolai di riparazione del DNA γH2AX / 53BP1 e sull’apoptosi dell’irradiato (1, 5, 10, e 100 cGy)  cordoni   ombelicali umani.linfociti del sangue (UCBL) mediante microscopia a fluorescenza automatizzata e colorazione con annessina V-FITC / ioduro di propidio / γH2AX, rispettivamente.
  • Non vi è stato alcun effetto di   cal   A su γH2AX e  focolai γH2AX / 53BP1 colocalizzati  indotti da basse dosi (≤10 cGy) di raggi γ. Inoltre, il trattamento con 10 nM   cal   A ha ridotto il numero di tutti i tipi di focolai di riparazione del DNA indotti dall’irradiazione di 100 cGy. 10 nM   cal   Apoptosi indotta dal trattamento dopo appena 2 ore di trattamento, indipendentemente dalla dose somministrata. L’apoptosi è stata rilevata anche nell’UCBL trattata con una   concentrazione inferiore di  kali A, 1 nM, con un’incubazione più lunga delle cellule, 20 e 44 ore. I nostri dati suggeriscono che l’apoptosi indotta   da cal A   nell’UCBL potrebbe essere la causa del fallimento del   cal E al fine di mantenere i fuochi γH2AX indotti dalle radiazioni. Tutti i marcatori molecolari DSB utilizzati in questo studio hanno risposto in modo lineare all’irradiazione a basse dosi. Pertanto, la loro combinazione può fornire un potente strumento di bioimetria per valutare la risposta alle radiazioni a basse dosi. La valutazione del  γH2AX  / 53BP1 colocalizzato ha migliorato la soglia per il rilevamento di basse dosi.

LOCALIZZAZIONE DEI TAGLIO CIRCOLARE MEDIANTE ESPERIMENTI LASER E CALCOLI AB INITIO.

  • Il meccanismo di rottura della citosina eccitata S0 → S1 (Cyt) e l’effetto della sostituzione sono stati studiati combinando la spettroscopia di raffreddamento a getto (risonanza ns ionizzazione (R2PI) e misurazioni della durata di ps) con calcoli CASPT2 // CASSCF per otto derivati. Per Cyt e cinque derivati ​​sostituiti in N1, C5 e C6, si verifica una rapida conversione interna a 250 – 1200 cm-1 al di sopra delle bande 00. La rifrazione negli spettri è correlata con le   barriere  calcolate verso il CI del “turn C5-C6 “, che determina inequivocabilmente il meccanismo di decadimento a basse energie vibrazionali dello stato S1. 
  • Le barriere aumentano con sostituenti che stabilizzano gli spostamenti di carica a C4, C5 e C6 dopo l’eccitazione (1ππ ∗). Gli spettri R2PI dei derivati ​​5,6-trimetileneCyt (TMCyt) e 1-metil-TMCyt (1M-TMCyt), decadendo lungo la coordinata N3 fuori dal piano, si estendono a +3500 e +4500 cm-1.

I NUOVI SULFONYL CHROMEN-4-ONES (CHW09) UCCIDONO PREFERIBILMENTE LE CELLULE DEL CANCRO ORALE CHE MOSTRANO APOPTOSI, STRESS OSSIDATIVO E DANNI AL DNA.

  1. Diversi cromoni funzionalizzati, componenti chiave degli eterocicli ossidati presenti in natura, hanno effetti anticancro, ma i loro composti sulfo sono raramente studiati. In questo studio, abbiamo installato un sostituente sulfonilico sulla spina dorsale cromen-4-one e sintetizzato CHW09 per valutare i suoi effetti antitumorali orali in termini di vitalità cellulare, ciclo cellulare, apoptosi, stress ossidativo e danno al DNA. In un test di vitalità cellulare, CHW09 uccide preferenzialmente due cellule tumorali orali (Ca9-22 e   CAL   27), mentre colpisce meno le cellule orali normali (HGF-1). Sebbene CHW09 non alteri significativamente la distribuzione del ciclo cellulare, CHW09 induce l’apoptosi come confermato dalla citometria a flusso per l’annessina V e dal western blotting per la polimerasi (PARP) e le caspasi 3/8/9 clivate (ADP-ribosio) .
  2. Queste espressioni di segnalazione dell’apoptosi sono parzialmente ridotte da un inibitore dell’apoptosi (Z-VAD-FMK) o da uno scavenger di radicali liberi (N-acetilcisteina). Inoltre, CHW09 induce stress ossidativo confermato dalla citometria a flusso per la generazione di specie reattive dell’ossigeno (ROS) e perossido mitocondriale (MitoSOX) e soppressione del potenziale di membrana mitocondriale (MMP). CHW09 ha anche indotto il danno al DNA come confermato dalla citometria a flusso per l’aumento del   marcatore di rottura del DNA a doppio filamento γH2AX   e del marcatore di danno ossidativo del DNA 8-oxo-2′-deossiguanosina (8-oxodG). Pertanto, il nostro CHW09 di nuova sintesi induce apoptosi, stress ossidativo e danno al DNA, che possono portare all’uccisione preferenziale delle cellule tumorali orali rispetto alle normali cellule orali.

 Valutazione del danno da raffreddamento negli spermatozoi di verro immagazzinati ipotermici mediante citometria a flusso multicolore.

  • La conservazione ipotermica dello sperma di cinghiale può consentire la conservazione dello sperma senza antibiotici, ma è limitata a causa della sensibilità al freddo dello sperma di cinghiale. I progressi in questo settore richiedono strumenti di rilevamento del freddo sensibili. Pertanto, sono stati valutati pannelli di citometria a flusso multiparametro per determinare se sono strumenti utili per identificare il danno subletale alla funzione dello sperma a livello di singola cellula, tenendo così conto dell’elevata eterogeneità intrinseca dello sperma nel campione. Il primo pannello fluorocromo consisteva in un Hoechst 33342 per identificare eventi contenenti DNA,Yo-Pro 1 per rilevare la vitalità, merocianina 540 per descrivere la fluidità della membrana e PNA-Alexa Fluor 647 per identificare l’integrità acrosomica. Il secondo pannello di fluorocromi consisteva in SiR700-DNA per identificare gli eventi del DNA, JC-1 per caratterizzare il potenziale transmembrana mitocondriale (MMP) e   Calbryte   630 per valutare i livelli di calcio intracellulare.
  • Lo sperma di cinghiale dilatato è stato conservato a 17°C (controllo) o 5°C (refrigerato). È stato dimostrato che il raffreddamento aumenta la fluidità della membrana di una popolazione di spermatozoi viventi (Yo-Pro 1 negativo) a 24 ore (p <0,05). Dopo 144  ore, la popolazione di spermatozoi vivi, acrosomicamente intatti con bassa fluidità era simile per entrambe le temperature di conservazione. Inoltre, il raffreddamento ha ridotto la popolazione spermatica principale con MMP elevato, fluorescenza media per il monomero JC-1 e calcio intracellulare basso (p <0,05). Tuttavia, dopo la capacità degli spermatozoi in vitro, questa popolazione non differiva tra le due temperature di conservazione.
  • La visualizzazione esemplare dei dati computazionali sulle mappe dei vicini stocastici a distribuzione t (t-SNE) e sui grafici radar mobili ha rivelato sottopopolazioni simili identificate dai grafici a barre cumulativi tridimensionali.

Calbryte™ 520, potassium salt

20656 AAT Bioquest 2x50 ug 219 EUR

Calbryte™ 520, potassium salt

20658 AAT Bioquest 10x50 ug 393 EUR

Cal-520®, AM

21130 AAT Bioquest 10x50 ug 219 EUR

Cal-520®, AM

21131 AAT Bioquest 1 mg 306 EUR

Metal Fluor™ Zn-520, AM

21263 AAT Bioquest 1 mg 219 EUR

Screen Quest™ Calbryte-520 Probenecid-Free and Wash-Free Calcium Assay Kit

36317 AAT Bioquest 1 Plate 219 EUR

Screen Quest™ Calbryte-520 Probenecid-Free and Wash-Free Calcium Assay Kit

36318 AAT Bioquest 10 Plates 654 EUR

Screen Quest™ Calbryte-520 Probenecid-Free and Wash-Free Calcium Assay Kit

36319 AAT Bioquest 100 Plates 4356 EUR

Calbryte™-520XL azide

20643 AAT Bioquest 1 mg 480 EUR

Calbryte™-520XL-Dextran

20648 AAT Bioquest 1 mg 306 EUR

cAMP AM

20300 AAT Bioquest 1 mg 50 EUR

NAADP-AM

20997 AAT Bioquest 2X50 ug 306 EUR

NAADP-AM

20998 AAT Bioquest 250 ug 393 EUR

NAADP-AM

21000 AAT Bioquest 1 mg 876 EUR

BCECF, AM

21202 AAT Bioquest 1 mg 176 EUR

AM 103

HY-14163 MedChemExpress 1mg 2254 EUR

AM-0902

HY-108329 MedChemExpress 100mg 1153 EUR

RT-AM

HY-108715A MedChemExpress 1mg 452 EUR

AM-4668

HY-12585 MedChemExpress 5mg 371 EUR

AM-1638

HY-13467 MedChemExpress 5mg 452 EUR

AM-2394

HY-100221 MedChemExpress 10mM/1mL 216 EUR

BAPTA-AM

HY-100545 MedChemExpress 50mg 436 EUR

AM-2099

HY-100727 MedChemExpress 10mM/1mL 361 EUR

BCECF-AM

HY-101883 MedChemExpress 1mg 316 EUR

Calcein-AM

HY-D0041 MedChemExpress 100ug 147 EUR

EGTA-AM

HY-D0973 MedChemExpress 5mg 587 EUR

SBFI-AM

GK8201-1MG Glentham Life Sciences 1 mg 628 EUR

Calcein-AM

GT0291-1MG Glentham Life Sciences 1 mg 341 EUR

AM resin

20-abx095149 Abbexa
  • 314.00 EUR
  • 592.00 EUR
  • 885.00 EUR
  • 100 g
  • 250 g
  • 500 g

AM 281

B6603-10 ApexBio 10 mg 195 EUR

AM 281

B6603-5 ApexBio 5 mg 125 EUR

AM 281

B6603-50 ApexBio 50 mg 635 EUR

AM 404

B6604-100 ApexBio 100 mg 419 EUR

AM 404

B6604-50 ApexBio 50 mg 261 EUR

BAPTA-AM

B4758-10 ApexBio 10 mg 128 EUR

BAPTA-AM

B4758-5.1 ApexBio 10 mM (in 1mL DMSO) 142 EUR

BAPTA-AM

B4758-50 ApexBio 50 mg 325 EUR

BCECF-AM

B5370-1 ApexBio 1 mg 160 EUR

BCECF-AM

B5370-25 ApexBio 25 mg 2111 EUR

BCECF-AM

B5370-5 ApexBio 5 mg 545 EUR

AM 114

A8163-10 ApexBio 10 mg 119 EUR

AM 114

A8163-25 ApexBio 25 mg 189 EUR

AM 114

A8163-5.1 ApexBio 10 mM (in 1mL DMSO) 108 EUR

AM 114

A8163-50 ApexBio 50 mg 282 EUR

AM 114

A8163-S ApexBio Evaluation Sample 81 EUR

AM 1172

B7392-10 ApexBio 10 mg 235 EUR

AM 1172

B7392-100 ApexBio 100 mg 1414 EUR

AM 1172

B7392-5 ApexBio 5 mg 147 EUR

AM 1172

B7392-50 ApexBio 50 mg 830 EUR

AM-679

B2521-1 Biovision 153 EUR

AM-679

B2521-5 Biovision 430 EUR

AM-251

B2718-25 Biovision 25 mg 510 EUR

AM-251

B2718-5 Biovision 5 mg 166 EUR

AM-095

9581-25 Biovision 588 EUR

AM-095

9581-5 Biovision 185 EUR

Calcein AM

1755-1000 Biovision 370 EUR

Calcein AM

1755-250 Biovision 327 EUR

Calcein AM

1755-50 Biovision 131 EUR

BAPTA AM

2242-25 Biovision 262 EUR

BAPTA AM

2242-5 Biovision 109 EUR

ARRY 520 trifluoroacetate

A4458-10 ApexBio 10 mg 328 EUR

ARRY 520 trifluoroacetate

A4458-25 ApexBio 25 mg 659 EUR

ARRY 520 trifluoroacetate

A4458-5 ApexBio 5 mg 206 EUR

Ascomycin(FK 520)

A3191-100 ApexBio 100 mg 139 EUR

Ascomycin(FK 520)

A3191-5.1 ApexBio 10 mM (in 1mL DMSO) 125 EUR

Ascomycin(FK 520)

A3191-50 ApexBio 50 mg 119 EUR

Calbryte™-520L, potassium salt

20642 AAT Bioquest 10X50 ug 306 EUR

Calbryte™-520XL, potassium salt

20645 AAT Bioquest 10x50 ug 306 EUR

Calbryte™ 590, potassium salt

20706 AAT Bioquest 5x50 ug 306 EUR

Calbryte™ 590, potassium salt

20707 AAT Bioquest 1 mg 702 EUR

Calbryte™ 630, potassium salt

20727 AAT Bioquest 5x50 ug 306 EUR

Fluo-2, AM

20494 AAT Bioquest 10x50 ug 176 EUR

Fluo-2, AM

20495 AAT Bioquest 1 mg 219 EUR

Rhod-FF, AM

21077 AAT Bioquest 1 mg 306 EUR

Rhod-FF, AM

21078 AAT Bioquest 10x50 ug 219 EUR

AM-92016 (hydrochloride)

HY-101253 MedChemExpress 10mM/1mL 176 EUR

Fluo-4 AM

HY-101896 MedChemExpress 100ug 546 EUR

Fura-2 AM

HY-101897 MedChemExpress 1mg 408 EUR

Indo-1 AM

HY-101898 MedChemExpress 1mg 366 EUR

Rhod-2 AM

HY-D0989 MedChemExpress 1mg 436 EUR

Fura 2-AM

GK3824-1MG Glentham Life Sciences 1 mg 269 EUR

BAPTA, AM ester

50000 Biotium 25MG 205 EUR

BAPTA, AM ester

50000-1 Biotium 20MG 243 EUR

BCECF, AM ester

51012 Biotium 1MG 137 EUR

Calcein AM, (20x50ug)

80011-3 Biotium 20ST 242 EUR

AM 92016 hydrochloride

B6482-10 ApexBio 10 mg 318 EUR

AM-095 Sodium

B1225-25 Biovision 631 EUR

AM-095 Sodium

B1225-5 Biovision 196 EUR

Poricoic acid AM

TBW00284 ChemNorm 10mg 1295 EUR

AM-92016 Hydrochloride

B2569-25 Biovision 631 EUR

AM-92016 Hydrochloride

B2569-5 Biovision 196 EUR

FURA-4F/AM

9550-50 Biovision 131 EUR

In sintesi, lo sperma che è sopravvissuto al trauma da raffreddamento iniziale resiste alla conservazione a lungo termine e risponde in modo simile alle condizioni di capacità degli spermatozoi conservati convenzionalmente a 17°C. La citometria a flusso multicolore è uno strumento prezioso per rilevare i cambiamenti nella funzione cellulare dovuti all’ipotermia nelle sottopopolazioni di spermatozoi.